agopuntura (recensione)

0 3

L’ agopuntura è una tecnica che arriva dalla Cina, in Italia per poterla praticare occorre un laurea in medicina o in veterinaria e degli studi appositi per poterla effettuare, ciò costituisce una garanzia. Questa tecnica si basa su delle corrispondenze tra parti del corpo e organi quindi praticando l’ agopuntura su tali parti si riescono a guarire delle patologie che colpiscono gli organi. Alla mano secondo la pratica cinese corrispondono cuore, pericardio, polmone e intestino, mentre al piede corrispondono cistifellea, vescica, milza, fegato, reni. Secondo la medicina che pratica tale tecnica l’ agopuntura normalizza il flusso di energie vitali del corpo e in questo modo cura le varie patologie. La comunità scientifica internazionale però stabilisce che in realtà a tale tecnica non vi sono fondamenta scientifiche e quindi invita a non lasciarsi convincere troppo, inoltre, gli effetti benefici della stessa sono dovuti più che altro a suggestioni ma non alla eliminazione delle cause.
Io consiglio di utilizzare tale tecnica solo come supporto alle normali cure mediche prescritte dai medici tradizionalisti e questo perchè non ho dubbi che in ogni patologia l’ occorrente sia individuare la causa scientifica della malattia e provare ad eliminare e contrastare essa. Certo può funzionare come placebo nei confronti del dolore, soprattutto del dolore cronico e in questo senso io consiglio molto l’ agopuntura perchè evita che ci siano i danni dovuti all’ ingerire troppi antidolorifici. Mentre un consiglio che assolutamente voglio dare è di fare attenzione alla professionalità di chi pratica tale tecnica, cercate di indagare sulla reale preparazione anche medica e guardatevi intorno per verificare la corretta igiene infatti, gli aghi devono assolutamente essere sterilizzati e monouso,in questo modo avrete il vantaggio di evitare delle infezioni.
Sentendo parlare di questa tecnica io pensavo che avendo paura degli aghi difficilmente avrei potuto affrontare una terapia simile, in realtà sono riuscita a tollerare gli aghi perchè se il terapista è bravo, vi è il vantaggio di non sentire alcun dolore e neanche il tremendo pizzico che invece caratterizza la puntura classica che facciamo inoltre, gli aghi non vengono infilati tutti subito, ma si inizia in modo graduale e poi si aumentano, il vantaggio è di avere la sensazione di rilassarsi e ciò giova all’ intero organismo. Io ho usato questa pratica, ma solo come coadiuvante per trattare una leggera tachicardia, quindi non grandi patologie. I vantaggi li ho notati, ma comunque consiglio a tutti di non sospendere le altre terapie perchè ritengo che questa sia di sicuro utile ad alleviare i dolori e a rilassarsi, ma ritengo che non sia invece utile a superare definitivamente la causa del problema e questo rappresenta uno svantaggio. Per quanto riguarda il prezzo ha lo svantaggio di non essere alla portata di tutti, la prima seduta costa di più infatti, ho pagato circa 90 euro mentre per le altre sedute il prezzo è sceso fino a 60 euro, ma si deve sottolineare che i prezzi variano anche in base alle zone e in base al professionista.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.