Amici, amanti e… (film)

0 2

Amici, amanti e… è una commedia di Ivan Reitman con Ashton Kutcher e Natalie Portman. Una ragazza piccola conosce un ragazzo alto. Si tratta di Emma e Adam, che presto finiscono a letto. Lei, però, non ha alcuna intenzione di innamorarsi, mentre lui deve assolutamente dimenticare la sua ex fidanzata, che lo ha tradito con suo padre e ancora adesso lo frequenta. Adam e Emma, dunque, sono molto decisi nel dire addio a ogni tipo di coinvolgimento sentimentale, e si dedicano alle rispettive carriere, concedendosi qualche uscita sessuale solamente nelle pause che la loro vita full time permette. Emma è una dottoressa tirocinante, mentre Adam è un assistente televisivo che sogna di vedere prodotta la sceneggiatura che da tempo tiene pronta nel cassetto. Gli amanti cercano di dimostrare che tra uomo e donna è possibile essere amici, sia fuori dal letto che in camera da letto. Ovviamente alla fine l’amore avrà la meglio su regole imposte, resistenze antipatiche e carriere. Un tempo le commedie romantiche si basavano sull’arte della seduzione derivante dalla parola, dal corteggiamento verbale, fatto di sguardi e frasi dolci. Ora si dice addio a tutto ciò, perché è il sesso alla base della commedia sentimentale. Proprio quel sesso che una volta rappresentava un problema (basti pensare a Oggi sposi, niente sesso, con lo stesso Kutcher come protagonista) e che oggi diventa il protagonista, relegando in un angolino i sentimenti, a loro volta diventati un problema. I protagonisti di Amici, amanti e… danno libero sfogo immediatamente ai propri desideri carnali. Insomma, mentre negli anni Novanta si cercava di fuggire dal corpo, ora il corpo torna in cima alla lista dei desideri. In questo, sono importanti anche i protagonisti, la Natalie Portman tanto diversa dal Cigno nero, e quel Kutcher che ormai nella commedia sentimentale ci sguazza, tanto gigione e farfallone al cinema quanto marito fedele nella vita reale. Il film affronta in maniera sicuramente originale un tema tanto vecchio quanto attuale, già trattato, per esempio, in un grande classico come Harry ti presento Sally. Un uomo e una donna possono essere amici realmente, solamente e semplicemente? La distanza e l’attesa dell’incontro sentimentale non centrano, ciò che conta è l’incontro fisico. Adam ed Emma costruiscono un’amicizia fatta di anni di incontri casuali, frequentazioni quotidiane e sesso senza freni. Senza freni, ma anche senza appuntamenti, senza coccole, senza smancerie, senza numeri di telefono cui chiamare in caso di bisogno. Una sorta di Friends trasportato sul grande schermo, e come nel telefilm alla fine il gioco delle coppie – in questo caso il gioco della coppia – dopo anni di inseguimenti, ripensamenti e riflessioni si conclude. L’amore trionfa, è una commedia sentimentale d’altra parte, ma lasciando da parte romanticherie verbali per giocare sulla fisicità dei personaggi, sull’ipocrisia abbandonata del corpo da demonizzare, a favore dei piaceri della carne, di cui godere in gioventù fino a quando si è liberi.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.