Angel Of Death (2009) (film)

1 4

Angel of death è un film del 2009 diretto da Paul Etheredge, che nel cast annovera attori del calibro di Vail Bloom, Jake Abel e Zoe Bell. La trama prende spunto dall’arrivo dell’angelo della morte, che giunge a disturbare le apparentemente innocue vacanze pasquali. Una serie di omicidi molesta gli abitanti di una piccola città, che concentrano la propria attenzione su un detective donna. Film di genere thriller criminale, che tanto in Italia quanto nel resto del mondo ha avuto poca fortuna. In particolare nel nostro Paese non è mai uscito, nè nelle sale cinematografiche nè in dvd (e per questo motivo risulta impossibile trovarlo, anche sui siti di streaming o sui programmi che consentono di condividere file multimediali quali video e film), e anche negli Stati Uniti, patria di origine, e in Gran Bretagna ha avuto poco successo: prova ne sia che nemmeno la versione inglese di Wikipedia riporta una voce dedicata a questa pellicola, che comunque non è certo da buttare. Infatti, nonostante lo scarsissimo riscontro di pubblico, il film merita di essere visto: innanzitutto per l’interpretazione degli attori protagonisti, in grado di coinvolgere emotivamente lo spettatore, e abili a rendere sul grande schermo personaggi fin troppo abbozzati dalla sceneggiatura. Sceneggiatura che in ogni caso sa rendere la giusta suspense, attirando l’attenzione di chi guarda e facendolo rimanere attaccato allo schermo. E’ il primo obiettivo di un thriller, quello di non lasciar distrarre lo spettatore, e si può dire che il film riesca a raggiungere lo scopo. Dicevamo degli attori protagonisti, ma tutto il resto del cast, sapientemente scelto e diretto dal regista, merita di essere citato, a iniziare da Paige Orr, e proseguendo con James Lew, Kaela Crawford, che interpreta Marie Anderton, Robert Lewis Stephenson, che presta il volto a Keller, Brian Poth, che veste i panni di Graham, Ted Raimi (Jed Norton) e Ingrid Roger, che interpreta l’agente Danielle Taylor. Concludiamo segnalando, dunque, che si tratta di una pellicola che meriterebbe di essere vista, se solo fosse possibile in qualche modo reperirla. In effetti il film risulta invisibile tanto a Wikipedia quanto a Mymovies, il principale motore di ricerca dedicato ai film in Italia. Trovarlo in streaming su uno dei siti che ospitano lungometraggi si rivela un’impresa senza successo, e anche Emule – che ricordiamo essere uno strumento non legale – non offre aiuti. L’unica possibilità per vedere il film, dunque, consiste nel rivolgersi direttamente agli Stati Uniti, con la speranza di trovare un dvd dell’opera. Un peccato, come detto, perché il thriller, pur presentando alcuni limiti evidenti dal punto di vista della fotografia ed alcuni piccoli peccati sotto il profilo della coerenza della storia, non è peggiore di molti altri dello stesse genere, decisamente più pubblicizzati e con attori di livello inferiore. In sostanza Angel of death risulta una pellicola in linea teorica consigliata, anche se al pubblico italiano risulterà impossibile visionarla, a causa dello scarso successo riscontrato in patria.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

1 Commento

  1. Manuela dice

    Non vale però!! XD io ho provato in tutti i modi a cercarlo ma nulla! Solo che adesso ho una curiosità a mille! Tu hai trovato un modo per guardare questo film? Se sai qualcosa dimmelo ti prego!! Grazie!

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.