Baciato dalla fortuna (Film)

0 2

Il film “Baciato dalla fortuna” è uscito nelle sale cinematografiche nell’autunno del 2011, appartiene al genere della commedia brillante è diretto da Paolo Costella e vede come attore protagonista il famoso comico partenopeo Vincenzo Salemme. Nel cast del film compaiono molti attori, visti per la prima volta in una veste brillante, in particolare Asia Argento e Alessandro Gassman. Il film gioca molto sui doppi sensi e sui vizi degli italiani, in particolare l’ossessione che sta dilagando negli ultimi anni, quella del gioco e delle scommesse. Il protagonista del film si chiama Gaetano, interpretato da un Vincenzo Salemme in piena forma, l’uomo è un vigile che lavora da diversi anni a Parma, ma si sente ancora un napoletano verace. Ogni settimana in modo scaramantico gioca sempre la stessa sestina al Superenalotto e spera che la fortuna lo tolga così dai guai. Il vigile ha molti debiti con la banca e un’ex moglie che vuole togliergli la liquidazione, che in realtà l’uomo ha già speso. Gaetano è un sognatore e vorrebbe con i soldi della vincita vivere felice e contento con Betty, la sua nuova fidanzata, una cuoca di un ristorante di carne che l’uomo frequenta da diversi anni. Betty è l’esatto opposto dell’ex moglie di Gaetano, mentre la cuoca è sexy, buzzicona e una traditrice incallita, l’ex era una vera e propria caricatura schiva e amante della morte. Gaetano ha mille guai, il direttore della banca lo perseguita per il conto perennemente in rosso, il suo capo il comandante Grandoni, amante di Betty, non gli rende la vita facile sul lavoro, unica consolazione sono gli amici, in particolare Grazia, che segretamente è innamorata di lui. Un giorno la fortuna bussa alla sua porta, ma la trova chiusa, escono finalmente i numeri che l’uomo giocava sempre, ma quel giorno lui non ha scommesso. Per colpa di Grazia che quel giorno si è laureata in psicologia l’uomo arriva tardi alla ricevitoria, perchè la giovane l’ha sottoposto alla sua prima seduta di analisi. La notizia sulla vincita però inizia a girare, tutti sanno della fissazione di Gaetano per quei famosi sei numeri e così quando si scopre che la schedina è stata realmente giocata, tutti credono che sia stato lui. L’uomo alla notizia si sente male e viene portato in ospedale, quando esce anche senza un soldo tutti iniziano a trattarlo come un milionario. Il direttore della banca diventa il suo migliore amico, Betty lo ricopre di premure e in paese tutti gli sono amici. Gaetano ha un obiettivo ben preciso scoprire chi ha giocato i suoi numeri e quando finalmente lo scopre le sorprese non mancheranno. Il finale è degno delle commedie brillanti, con tanto di morale e trionfo dei buoni sentimenti, Salemme riesce a tenere lo spettatore incollato allo schermo e le risate sono assicurate. Una curiosità sul film è l’idea che sta alla base della sceneggiatura, la pellicola si è ispirata ad un atto teatrale unico “Fiore di ictus” scritto diversi anni fa dallo stesso Salemme. La scena più ripetuta e anche quella più vista sul web riguarda Asia Argento che improvvisa una strana ricetta culinaria a base di carne, fuoco e sensualità.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.