“Balla coi lupi” (film)

0 4

Balla coi lupi è un film western drammatico diretto nel 1990 da Kevin Costner, e tratto dal romanzo omonimo di Michael Blake, che è anche autore della sceneggiatura. La pellicola racconta la storia di un ufficiale della cavalleria statunitense, che avanza la richiesta di essere spedito in un avamposto di frontiera lontano, in prossimità delle praterie in cui abitano i Lakota. Il film è ambientato ai tempi della Guerra di Secessione, andata in scena dal 1861 al 1865, vale a dire della guerra civile americana nella quale si scontrarono sudisti e nordisti. Il tenente Dunbar trascorre le prime settimane in compagnia esclusivamente del cavallo Sisko, del suo diario, dove trascrive tutto ciò che gli capita e ogni cosa che vede, e di un lupo, che egli chiama teneramente Due calzini. A sconvolgere il passare dei giorni arriva l’incontro con la tribù di indiani Sioux situata vicino a lui, che è in lotta eterna con i Pawnee, una tribù confinante. L’incontro porta un nuovo senso alla sua vita: egli matura nel corso del tempo rispetto e stima nei confronti del popolo nomade: a ciò si aggiunge la relazione d’amore (con conseguente matrimonio) con una donna bianca, che si chiama Alzata con Pugno, che era stata adottata da piccola dalla tribù. Proprio l’incontro con la donna fa sì che egli si integri sempre più con la tribù, giungendo a condividerne i sentimenti, le emozioni e le problematiche, e arrivando, addirittura, a rinnegare in maniera pressoché definitiva il suo passato di uomo bianco, e soprattutto di soldato. Un passato che viene cancellato definitivamente in seguito a uno scontro dai toni drammatici con i suoi ex commilitoni dell’esercito nordista: il tenente diventa così Balla coi lupi (il nome gli viene assegnato dalla famiglia che lo ha adottato, ricordando Due calzini, cioè il lupo che gli teneva compagnia quando egli era soldato solitario al forte). Balla coi lupi viene ricercato e perseguitato come traditore dai suoi ex compagni di milizia, e alla fine è costretto a lasciare, insieme con la moglie, quella che è diventata la sua famiglia, per evitare rappresaglie nei confronti dei Sioux da parte dei bianchi. Come detto, la pellicola è ambientata nel corso della Guerra di secessione statunitense, quando il governo comincia a conquistare il West entrando in conflitto con gli Apache, i Cheyenne, i Sioux e le altre grandi tribù delle Pianure americane. Proprio contro tali tribù l’esercito americano si scontra, e specialmente contro i Sioux, rappresentati nel film. Balla coi lupi si svolge tra la fine del 1863 e il 1864. Il cast presenta, oltre a Kevin Costner, regista e protagonista, Graham Green, che interpreta Uccello Scalciante, e Mary McDonnell, che presta il volto alla donna bianca di cui Costner si innamora. Da segnalare, inoltre, la presenza di Floyd Red Crow Westerman, che indossa i panni del capo Dieci Orsi. La versione cinematografica della pellicola dura tre ore, mentre ne è stata realizzata una alternativa di 236 minuti per la televisione e l’edizione in Dvd. Vincitore di sette premi Oscar, tra cui Miglior sceneggiatura non originale.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.