Canale Mussolini di Antonio Pennacchi (libro)

0 3

Questo romanzo ha vinto il premio Strega del 2010, racconta il periodo storico italiano del fascismo con riferimenti particolari alle classi operaie e contadine. Il romanzo inizia dalla ‘argomento principale riguardante la bonifica della Paludi Pontine. Zona ricca di eucalipti che ornano gli argini, di cascatelle dove i ragazzi andava a fare il bagno,e rifugio tranquillo e sicuro per gli aironi. Su questa zona bonificata dai progetti del Duce, vengono fondate nuove città che richiamano migliaia di persone dal Nord, alla ricerca di una vita nuova e migliore. Sono contadini emiliani, veneti e friulani che lasciano la loro terra d’origine e le loro case per diventare protagonisti del nuovo sogno italico di grandezza. Si crea un vero e proprio esodo, famiglie intere, con donne che sanno guidare un carretto e accudire gli animali, uomini forti, donne spavalde e sicure di sé che ridono e ballano durante le feste della mietitura, dopo una lunga e difficile giornata di lavoro.Tra i nuovi arrivi,provenienti dalle alture padane, vi è la famiglia Peruzzi, che si è lasciata convincere a questo trasferimento dallo zio Pericle. un uomo coraggioso che dentro il fascio contava qualcosa per meriti di coraggio e valore, ma che dal fascio non si faceva dare oridini.Con lui arrivano anche i genitori anziani, i fratelli, le nuore e numerosi bambini.Con loro giunge anche la nonna, una donna dolce e inflessibile, che ha il ruolo di padrone di casa, colei che stabilisce le regole di casa che tutti i figli accettano senza mai contraddirla, ubbidendo senza contrapporsi al suo volere.Il romanzo è fitto di personaggi, tra i quali Adelchi, un uomo adatto al comando e non al lavoro, piuttosto vanitoso, il vero cocco di mamma. Iseo, Timistocle, Treves e Turati, i fratelli legati da un profondo affetto fatto di poche parole ma di fatti concreti, segnato da promesse dette a mezza voce sia sul campo da lavoro che nelle trincee. Poi ci sono le sorelle, a volte buone, a volte perfide e velenose. Armida, la moglie di Pericle, una donna bella e coraggiosa che ha sposato l’uomo più valoroso tra tutti i fratelli. Armida è la donna che sa amare senza paura e riserve. Poi c’è Paride, il nipote prediletto, buono ma destinato, come lo era stato l’eroe di cui porta il nome, ad essere la causa della sfortuna che sconvolgerà la famiglia intera.
Il romanzo introduce anche racconti intensi quali la morte di un prete ribelle di Comacchio e la storia di un bambino caduto dal treno, durante il viaggio che lo conduceva verso la terra promessa. Tutto il romanzo tratta argomenti e personaggi legati all’epoca storica del fascismo, sottolineando le difficoltà del periodo e nello stesso tempo il coraggio di uomini e donne che hanno combattuto con accanimento il destino che non gli ha mai dato tregua alla ricerca di una vita serena. Il romanzo è da consigliare se si vuole meglio comprendere la storia d’Italia. Il costo del libro oscilla dai 7,50 ai 14,00 a seconda del luogo d’acquisto.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.