Carruba al posto del cacao

0 1

Chi vive al Sud oppure ha la Sicilia come meta delle vacanze, avrà avuto modo di incontrare gli imponenti alberi di carrubo (Ceratonia siliqua). Sono piante sempreverdi, dalla crescita lenta, molto longeve, che a fine estate lasciano cadere baccelli marrone scuro, buoni da portarsi dietro per rosicchiarne un pezzetto quando prende la voglia di dolce. La polpa un pò spugnosa e con piccoli e duri semi, ha sapore gradevole ed è molto zuccherina. Il gusto ricorda un pò il cacao zuccherato: per questo viene spesso utilizzata come alternativa al cioccolato. La carruba è naturalmente dolce, con pochi grassi e calorie, senza l’effetto eccitante, da essa si ottengono due farine: una di colore chiaro, ricavata dalla polpa essiccata, è chiamata “farina di carrubbe”; l’altra, più scura, è la “farina di semi di carrube”. Hanno composizione e utilizzi diversi. La farina ottenuta dalla polpa è composta per metà da zuccheri semplici, contiene molte fibre, pochissimi grassi e una notevole dose di sali minerali utili, prima tra tutti il calcio, magnesio e ferro. Al contrario del cacao non contiene acido ossalico, la sostanza che impedisce l’assorbimento dei minerali nell’intestino, né alcaloidi eccitanti, come la caffeina e la teobromina. Nessun problema anche per chi soffre di “mal di testa da cioccolato”: mancano del tutto ammine dall’azione vasocostrittrice, come la tiramina e feniletilammina, che si formano durante la fermentazione dei semi di cacao. La farina di carrube è venduta nei negozi di alimentazione naturale come alternativa al cacao, sia per l’uso nel latte che nei dolci. La farina di semi di carrube, invece è classificata come additivo stabilizzante con la sigla E 410: ha una grande capacità di assorbire acqua e di stabilizzare le emulsioni, per questo motivo è utilizzata dall’industria alimentare, per esempio nella produzione di gelati e budini.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.