Cavalli (animali)

0 2

Viaggiare oggi con il proprio cavallo richiede molte attenzioni e precauzioni sia per non far correre rischi all’animale ma anche per il cavaliere che lo monta. I viaggi a cavallo abbandonano le rotte condivise da uomini, macchine e motori in genere per ispirarsi al richiamo della natura. Per fare dei viaggi lunghi si richiede molta esperienza e pazienza. Se il viaggio e’ molto lungo ci si dovra’ preparare a fermarsi a dei punti d’appoggio che ospitano sia cavallo che cavaliere. Il cavallo dimostra un grande adattamento a tutti i mezzi di trasporto ma proprio perche’ l’apprendistato del viaggiatore e’ rude bisognera’ proteggerlo e rassicurarlo. Proprio perche’ il cavallo non ama viaggiare al chiuso e in piccoli spazi sara’ necessario fare qualche sosta. Che il viaggio sia di poche ore o molte ore non fa differenza . Per il cavallo l’unico modo di viaggiare sicuro sara’ il trailer dove verra’ caricato non senza qualche problema. Infatti nel mondo dell’equitazione proprio per la natura libera dell’animale , il trailer presenta uno dei piu’ grandi problemi da affrontare. Un buon trasporto per cavalli dovra’ avere delle caratteristiche tecniche che non possono mancare. La luce retromarcia servira’ a segnalare a chi sta dietro di noi di vederci e a noi di vedere chi sta dietro; il ruotino d’ appoggio standart che sarebbe una ruota di scorta che ha dimensioni inferiori a quelle di serie dell’autovettura, che permette di raggiungere a bassa velocita’ il punto di riparazione piu’ vicino; una selleria con mangiatoia e porta selle dove l’animale potra’ nutrirsi e dissetarsi; un supplemento rampa gradinata per far si’ che l’animale salendo o scendendo non si faccia male; ruota automatica centrale serve a sostenere il carrello nella parte interiore e permette di spostarlo a mano anche senza l’ausilio dell’autovettura. Tutt’altra cosa sara’ l’interno del trailer, che dovra’ avere, battifianchi imbottiti per riparare l’animale da urti; un impianto idraulico frenante . Sarebbe opportuno avere ad ogni spostamento ,il libretto rilasciato dal veterinario che riporti le vaccinazioni al quale l’animale e’ stato sottoposto. Questo per non incombere in problemi sanitari che durante viaggi lunghi potrebbero insorgere. All’interno del trailer ci dovranno essere delle fasce di trasporto di varie dimensioni che andranno dagli zoccoli al gomito o alla grassella (rotula). Ci saranno inoltre delle fasce da riposo con panno in feltro , ottime per ottenere la massima protezione col minimo peso; ginocchiere e para-garretti da applicare con abbondante pomata. Non dimentichiamo le coperte per far stare il cavallo ad una giusta temperatura corporea perche’ i van sono si sempre riscaldati ma vengono lasciate aperte le bocchette per il ricambio d’aria. Il prezzo va da un minimo di 4.000 euro fino ad un massimo di 7.000- 8.000 euro a secondo della casa di produzione. Lo svantaggio e’ sicuramente l’insofferenza del cavallo, il vantaggio e’ la tranquillita’ del proprietario che viaggia in tutta sicurezza.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.