CIAK SI GIRA 6: Prometheus

0 3

Due archeologi scoprono dipinta in una grotta una mappa del cielo, che li incurioscisce e dopo lunghi studi la interpretano come un invito da parte dei creatori degli esseri umani: gli “Ingegneri”. Un vecchio ricco finanzia il progetto per costruire una base spaziale il Prometheus per raggiungere il solo posto nel quale i pianeti pianeti siano disposti come quelli della mappa Nel 2093 parte un gruppo di ricercatori, che dopo un viaggio ibernati, vengono riscegliati al raggiungimento della meta.
Da qui inizia l’avventura vera e propria, dallo sbarco sul pianeta, con un atmosfera simile e compatibile a quella terrestre. Luogo apparentemente deserto, in realtà abitato da feroci pseudo serpenti, che metteranno a dura prova l’equipaggio, attaccandolo e decimandolo.
Ma da qui non vi racconto più la trama perchè voglio lasciarvi la possibilità di vedere il film senza sapere già come finisce.

Si tratta di un film uscito nel 2012 nei cinema.
Genere fantascienza stile Alien, spettacolare come scenografie, abbastanza horror….
Personalmente giudico tale film brutto, lungo, raccapricciante…ma come per tutte le cose, anche in quelle più brutte c’è qualche spunto di riflessione, per cui condivido con voi dei minimi pensieri che possono dare un senso minimamente profondo alla pellicola:
* nella vita rimarrà sempre, per quante scoperte la scienza faccia, un pesante mantello di mistero che limiterà il nostro sguardo e la nostra comprensione.

* quando si è alla ricerca si è comunque soli
* la scienza e la ragione, gli uomini e la tecnologia, devono, dovranno trovare un compromesso per collaborare e coesistere; non è possibile l’esistenza dell’uno senza quella dell’altro
* per quanto la tecnologia possa essere perfezionata, non sarà mai perfetta già solo per il fatto di essere creata da l’essere umano, limitato e imperfetto, quindi soggetto di errore.
Mi sembra di aver condiviso con Voi le mie brevi e semplici riflessioni.
Non mi ha entusiasmato come visione, per cui se vi piace il genere poetet guardarla, ma senza grandi aspettative.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.