CIAK SI GIRA: Cloud Atlas

0 3

Sono molti giorni che non riesco a scrivere alcun commento, e mi spiace davvero tanto, ma il tempo disponibile ha un limite e le cose da fare e seguire, soprattutto nel lavoro e in famiglia hanno dettato l’agenda degli impegni e delle priorità !
Eccomi qui, questa mattina però sono riuscita a scavare una nicchia per condividere con voi un veloce pensiero su un film che ho visto qualche sera fa.
Si tratta di “Cloud Atlas” un film di fantascienza del 2012 (arrivato sugli schermi italiani agli inizi del 2013) di Tom Tykwer, e dei fratelli Wachowski. Fra gli attori principali Tom Hanks, Halle Berry, Jim Broadbent, Hugo Weaving, Jim Sturgess.

Si osservano sei storie, in sei epoche diverse (dal 1800 al post 2000), in parallelo come se fossero presenti in un’unica dimensione senza limiti di tempo.
L’idea che si vuole trasmettere è quella che esiste un legame tra diverse epoche, diverse persone o diverse azione, il cui filo rosso, si dipana fra argomenti quali la spiritualità, la reincarnazione, l’amore.
E’ un film dal ritmo veloce, avvincente, interessante, che porta alla fine ad profondità ed intensità di emozioni e sentimenti.
Parole, sguardi, musica e gesti trasmettono allo spettatore il messaggio di speranza che la morte è come una porta che si chiude, e subito se ne apre un’altra, dove trovi ad aspettarti colui che ti ha amato.

Nessuna azione va perduta, nel bene e nel male le radici di quello che il futuro ci prospetterà.
Il film si trova in commercio come dvd, o come libro nel romanzo omonimo di David Mitchell dal quale è tratto.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.