Collari antipulci per cani (accessori animali)

0 8

I collari antipulci sono del collarini realizzati in gomma impregnati di una sostanza in polvere minuscola che fa morire i parassiti del cane e del gatto e inoltre evita che il cane possa essere nuovamente attaccato da tali insetti. Ha quindi anche la funzione di prevenire l’insorgere di tale problema. Quando viene aperto, il collarino ha un odore non propriamente piacevole e anche questo dettaglio mi fa desistere dal tentativo di utilizzarlo per il mio cane, proprio perchè i prodotti liquidi non danno questo stesso inconveniente. In commercio ve ne sono di diversi tipi e una volta ho trovato anche un collarino omeopatico che costava circa sei euro, ma l’efficacia non mi è stata assicurata, di sicuro era un prodotto naturale con i vantaggi di tale scelta. Un vantaggio che può essere imputato al collare antipulci è la praticità, infatti, basta metterlo al cane regolando bene la misura in base al collo del cane, occorre che ci sia uno spazio di qualche centimetro tra il collare e la pelle del cane, ed il gioco è fatto, invece, dovendo utilizzare prodotti spray, occorre la collaborazione del vostro amico a quattro zampe che spesso non è felice di avere addosso degli antiparassitari dall’odore forte per il loro olfatto sensibile. Una volta messo, la protezione dovrebbe durare fino a tre mesi, ma raramente la durata è tale e visti i costi non particolarmente bassi diventa abbastanza sconveniente. Gli stessi collari sono spesso sconsigliati anche dai medici veterinari perché, oltre ad essere poco efficaci, creano anche delle dermatiti, allergie e perdite di pelo, capita questo perché il rilascio del prodotto non è graduale e la composizione della polvere è particolarmente aggressiva nel primo periodo. Alcuni per aumentarne l’efficacia preferiscono associare il collare agli spray, ma ritengo sia una tortura di troppo per il cane che può essere ben protetto con un solo prodotto. Preferisco quindi utilizzare prodotti diversi rispetto al collare. Il collare lo utilizzavo spesso quando avevo una cagnolina molto piccola, riuscivo in quel caso ad avere una buona protezione proprio perchè era davvero piccola e la polvere riusciva a spiegare la sua efficacia su tutto l’animale, mentre quando ho provato ad utilizzarlo con i cani grandi mi sono accorta che questa era molto ridotta nonostante il prezzo fosse comunque abbastanza elevato. Uno svantaggio legato ai collari antipulci è dato dal fatto che si deve evitare che si bagnino ed avendo ora un cane che ama stare sotto la pioggia, la protezione praticamente svanisce presto. Un altro fattore da tenere in considerazione legato ai collari antipulci è che i bambini possono toccarlo con le mani e quindi prendere sulle mani la polvere e dopo metterle in bocca, cosa questa che potrebbe creare dei problemi ai bambini. In definitiva ritengo che i vantaggi di un collare antipulci siano pochi rispetto agli svantaggi che può creare, di sicuro il suo ruolo era importante prima che arrivassero sul mercato i nuovi prodotti liquidi che offrono protezione dalle pulci e, inoltre, sono utili per combattere anche altri parassiti, infatti, proteggono anche da zecche e zanzare e sono efficaci ad evitare che il cane contragga la lesmaniosi.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.