Contagion (film)

0 2

L’uscita di questo film è prevista per l’ottobre 2011, ma se ne è già parlato tanto.
In effetti dal pochissimo che era trapelato si sapeva ben poco di questa pellicola, a parte il nome degli attori che creano un cast di tutto rispetto, poi “una spia” o forse sarebbe meglio dire un collaboratore della produzione, ha illuminato pubblico e critica su quella che è la trama del film.

Trama che non appare molto originale, perlomeno da quello che si è scoperto: si tratta dell’ennesima pellicola incentrata sul diffondersi di un misterioso virus mortale che miete vittime a gogò, mentre alcuni coraggiosi e combattivi scienziati si battono per sconfiggere la pandemia.
Sa di già visto, come non ricordare “Virus letale” con Dustin Hoffman, “28 giorni dopo” o le varie fiction televisive come “I sopravvissuti” o “L’ombra dello scorpione”?

Quello che ci si augura è che il regista, aiutato anche dalla sceneggiatura di Scott Z. Burns, sia riuscito a cucire un’opera un poco più originale, in fin dei conti le premesse ci sarebbero tutte, grazie all’abilità sua e a quella degli attori che ha scritturato.

Jude Law, Gwynet Paltrow, Kate Winslow, Marion Cotillard, Matt Damon e Laurence Fishurn compongono il ricco cast e contribuiscono a fare del film un dramma corale che vorrebbe essere molto realistico.

Per raccontare la trama in poche parole vi basti sapere che alcune persone muiono per un virus misterioso e terribilmente letale: madre e figlio in Minnesota,una modella ucraina, un uomo a Hong Kong.
Come è logico che sia per rendere difficile il lavoro di coloro che si battono per arrestare l’epidemia, tutte le vittime hanno viaggiato molto, preso aerei e incontrato molte persone in modo da ingrandire a dismisura il bacino dei probabili contagiati.
Su youtube viene postato un video che mostra la morte di un uomo e da quel momento inizia la corsa contro il tempo dei nostri eroi.
C’è il giornalista che indaga per conto suo perchè convinto che le autorità nascondano la gravità della malattia (Jude Law), ci sono due dottori del centro di controllo delle malattie che si prodigano per sconfiggere il virus e forse si unirà a loro anche qualche membro dell’OMS.

Questo è quanto della trama è trapelato; a parte l’elemento Youtube, frutto di questi nostri tempi e del tutto nuovo per i film di questo genere, il resto della sceneggiatura non pare brillare per particolari novità.
La produzione, probabilmente consapevole che in questi termini non si prospetta certo un successo di botteghino stratosferico, ha diffuso però alcune dichiarazioni che promettono il meglio per gli amanti del genere.
Garantiscono che gli spettatori stessi si sentiranno febbricitanti e vivranno in prima persona l’atmosfera da incubo della pandemia: vedere il film con la paura del contagio.

Verità o no, quel che è certo è che tutto questo velo di mistero attorno al film non ha fatto altro che accrescere la curiosità di vederlo, ma occorrerà aspettare ancora qualche mese, mentre si sussurra che la pellicola parteciperà al Festival del Cinema di Venezia.

Cosa ci avrà riservato questa volta Soderbergh?

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.