E disse, Erri De Luca (libro)

0 4

Da pochi mesi è uscito nelle librerie italiane il nuovo libro del prolifico scrittore Erri de luca. L’autore nato a Napoli nel 1950, ha vissuto il periodo più intenso della storia italiana degli anni Settanta da protagonista. Con sensibilità e molta cura continua a raccontate con il suo stile unico e originale, storie legate alla religione e alla fede, dimostrando ancora una volta la sua immensa cultura. Se con “In nome della madre”, pubblicato nel 2006, ha raccontato con tono delicato e gentile, la storia di Maria, giovane ebrea, che con i suoi gesti e la missione che le è stata affidata, stravolgerà i costumi del suo tempo in Galilea. Con “Penultime notizie circa Ieshu/Gesù”, pubblicato nel 2009, focalizza con tono introspettivo l’attenzione su Gesù, un uomo reale inserito nel suo tempo, puntando un occhio anche al presente e a tutte quelle questioni ancora non risolte sulla vita e sulla religione.
In “E disse” il protagonista questa volta è Mosè, descritto da De Luca come il primo alpinista della storia. Il primo uomo a scalare il monte Sinai, anche a piedi scalzi, un uomo straordinario e allo stesso tempo profondamente semplice. In circa 100 pagine, con vivida immaginazione lo scrittore descrive la sofferenza, la tenacia e il destino di un uomo destinato a guidare il suo popolo verso la libertà, dopo anni di oppressione e schiavitù. Il libro immagina il periodo di tempo che Mosè ha trascorso sul monte Sinai, quando Dio ha dato al popolo ebraico le tavole con i 10 Comandamenti. Da una parte c’è il tema del dono e dell’enorme responsabilità a cui l’uomo va incontro, dall’altra l’idea che nulla sarà più come prima, il destino della fede è nelle mani di un popolo. Mosè è il simbolo della speranza per il popolo ebraico, la sua vita è l’esempio più lampante di come un uomo possa salvare gli altri una volta che lui stesso è stato salvato. La parola di Dio è stata data ad un uomo balbuziente, perchè Mosè doveva dire molto e per farlo non bastavano solo le parole, ma anche i gesti, la fede e la grande spiritualità di un uomo.
I temi affrontati toccano temi universali ed estremamente moderni: la libertà, la vita, l’uomo e la sua missione. Ancora una volta questo sensibile scrittore da prova della sua profonda cultura e dell’immensa attualità con cui affronta tematiche lontane nel tempo e nello spazio.

Consiglio questo libro di Erri De Luca perchè è sempre un piacere leggere un libro di questo scrittore. Il tono e lo stile sono unici e facilmente riconoscibili, le pagine scorrono veloci davanti agli occhi. Alla fine è quasi un peccato allontanarsi da questa storia così vicina a noi. Il libro si legge con facilità e scorrevolezza, lo stile è semplice. In poco meno di cento pagine è concentrata la vita di un uomo e di un popolo, il mistero della fede e della vita, la religione, i sentimenti e il passato. Il libro costa circa 10 euro, ma è possibile trovarlo anche scontato su internet, basta cercare sui siti di e-commerce di libri per acquistare un pezzo delicato e immancabile di storia religiosa, scritta dal punto di vista dello scrittore.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.