Due nel mirino (film)

0 3

Due nel mirino (titolo originale Bird on a wire, ripreso da una canzone di Leonard Cohen) è un film del 1990, una data quasi simbolica per celebrare i fantastici anni ’80 dei film d’azione (con inserti di romantic comedy) all’americana.
E John Badham (regista del culto La febbre del sabato sera) questo periodo lo chiude col botto potendo godere dei servigi di una star maschile come Mel Gibson, reduce dai successi planetari di Mad Max e dei primi due Arma Letale.
Il risultato fu un infatti gran successo al botteghino con incassi di più di 138 milioni di dollari a livello mondiale.

Venendo al film, Mel Gibson interpreta Rick Jarmin, un collaboratore dell’FBI che ha contribuito ad incastrare un ex agente coinvolto in un grosso traffico di droga.
L’ex agente esce di prigione e ovviamente per prima cosa va a cercare Jarmin insieme ad un suo socio, dando il via ad una serie di inseguimenti durante il quale Rick si imbatterà anche nell’ex fidanzata Marianne (Goldie Hawn, ottima co-protagonista al fianco di Gibson).
Questo incontro complica ulteriormente la vita a Jarmin, perchè oltre a doler fuggire dai suoi potenziali assassini si troverà anche a dover spiegare all’ex fidanzata come mai quindici anni prima l’ha piantata in asso senza lasciare nemmeno un biglietto.
E qui entriamo nel lato romantico e piccante della faccenda, perchè Rick prova a liberarsi nuovamente di Marianne per non metterla in pericolo ma non ci riuscirà.Da questo momento i due fuggiranno insieme e Marianne comincerà a scoprire le varie identità e professioni assunte da Rick nel corso degli anni (parrucchiere, veterinario,meccanico,guardiano dello zoo), trasferendosi di città in città.

Questi sono forse i momenti più divertenti di una sceneggiatura (scritta da Eric Lerner) che forse un po’ zoppicante ma che è ben sostenuta dalla vivacità degli attori protagonisti.
Registicamente Badham mostra la sua professionalità in alcune belle scene di inseguimento e soprattutto nel delineare le varie personalità di Mel Gibson.Risulta invece un po’ banale e già visto il gioco di ammiccamenti fra i due protagonisti e il lieto fine con i nostri eroi che riescono finalmente a seminare gli inseguitori e restano insieme felici e contenti.
I 110 minuti del film scorrono tutto sommato abbastanza piacevolmente pur non lasciando certamente un segno nella storia del cinema.
Va segnalato il grande successo della pellicola anche in Italia dove venne mandato in onda in TV per la prima volta nel 1993 (su Canale 5) registrando un ascolto di 9 milioni e mezzo di spettatori.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.