Duke Nukem Forever per Xbox360 (videogame)

0 1

Annunciato e posticipato più volte, dopo quasi 14 anni dal secondo capitolo “Duke Nukem 3D”, tornano le avventure del Duca nel nuovo game intitolato “Duke Nukem Forever”. Il personaggio del Duca è sempre lo stesso: irriverente, ironico, narciso e politicamente scorretto, sempre pronto ad imbracciare le sue armi per eliminare i fastidiosi alieni ma anche a firmare autografi e a spassarsela con avvenenti amichette. Il gioco è ambientato tra palazzi, casinò e strip-club di Las Vegas, nelle zone desertiche circostanti ma anche in un sorprendente nido alieno. La storia ripropone quasi nostalgicamente l’atmosfera dei capitoli precedenti, cercando di rinnovarne l’estetica grazie alla potenza dei motori grafici attuali. Diciamo subito, però, che si potrà rimanere delusi dal lavoro svolto dagli sviluppatori della Gearbox Software. La lentezza di caricamento delle texture e di alcune scene, la quasi totale assenza di animazioni secondarie e l’illuminazione dinamica molto scadente rendono Duke Nukem Forever assolutamente perdente nel confronto con altri sparatutto in circolazione. Tuttavia, sono gli elementi goliardici, l’irriverenza e l’ironia (a tratti volgare) delle situazioni che faranno dimenticare, almeno in parte, le lacune tecniche evidenti del gioco. Tra scontri a fuoco ravvicinanti con gli alieni, colpi sparati da postazioni fisse, scontri corpo a corpo e raggi rimpicciolenti, scopriamo che l’energia del nostro eroe (chiamata Ego) si ricarica semplicemente svuotando la vescica, bevendo birra e alcolici ma anche tirando un pallone in un canestro o firmando autografi! La monotonia degli scontri a fuoco è interrotta spesso, soprattutto avanzando di livello, dalla necessità di risolvere enigmi, portare a termine mini-missioni usando la parte del corpo forse meno evidente del nostro Duca: il cervello. Salendo di livello si vengono a sbloccare oggetti e si ottengono premi/bonus che, tra le altre cose, consentono di arredare e riempire il mega appartamento del Duca, di modificare il suo abbigliamento nonchè, di beneficiare dei “servizi” di avvenenti cameriere. Duke Nukem Forever è anche giocabile in multiplayer attraverso quattro classiche modalità, tra le quali spicca la modalità “Cattura la Pupa”. Il massimo numero di giocatori è otto con dieci mappe a disposizione.
Sintetizzando, il ritorno di Duke Nukem potrà soddisfare soprattutto i nostalgici giocatori che chiuderanno un occhio sulle lacune tecniche e narrative del gioco. Nonostante l’impegno degli sviluppatori il gioco mostra tutti i suoi anni e le difficoltà di gestazione affrontate. Resta solo il piacere ed il divertimento di abbandonarsi a situazioni esilaranti e a volte deliranti, che l’irriverente Duca non mancherà di caratterizzare con le sue celebri frasi (tradotte abbastanza bene in italiano) e le sue immancabili parolacce.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.