ECO DI LIBRO 12: Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve di Jonas Jonasson

0 1

Incomincio dicendo grazie a mio cugino che, al compimento del mio cinquantesimo compleanno, mi ha regalato questo libro, che comincia con il giorno in cui il protagonista compie 100 anni: speriamo di buon auspicio !
Vi dico subito che mi è piaciuto molto, per diversi motivi, primo di tutti la non banalità della storia ed il suo esplicitarsi.
I capitoli si alternano fra presente e passato dell’anziano protagonista di nome Allan.

Nelle pagine dedicate al passato, le vicende sono strutturate in modo da immergere il lettore nelle realtà storico politiche delle potenze che hanno fatto da protagoniste alla guerra fredda, avvicinando ai capi di stato, ma in maniera da renderli estremamente umani e normali….
peraltro definire normale qualcuno in questa storia è un pochino eccessivo, in quanto tutti i personaggi sono particolari, eccentrici, strani, ma presentati dall’autore in maniera talmente semplice, da renderli tutti simpatici e da farli assorbire in maniera armoniosa al contesto di lettura.
Il protagonista è veramente il più simpatico, sarà per l’età con la quale ci viene presentato, sarà per la naturalezza con la quale compie e vive situazioni di una gravità ed importanza enormi.
Una cosa che mi ha colpito è stata la mancanza di frasi di tipo moraleggiante, o per meglio dire che indicassero una posizione ideologica dell’autore.

Solo due frasi, o per lo meno queste sono le uniche che ho colto, aggiungono delle mini riflessioni dell’autore e ve le riporto,perchè interessanti:
pag 317 …quando si arriva ad una certa età è più facile fare la cosa giusta….
pag 405…non avevano figli, ma la confidenza che li univa e la stima che nutrivano l’uno nei confronti dell’altra non conoscevano limiti. Condividevano tutto nella buona e nella cattiva sorte….
Frasi interessanti che sintetizzano l’ottimismo e la speranza dell’autore, stemperando la gravità di un epoca storica carica di tensioni e pericoli, attraverso l’umanità dei personaggi che hanno vissuto la loro quotidianità cogliendo opportunità con un pizzico di fortuna ed una dose di coraggiosa incoscienza.
Non è un libro che si possa leggere in fretta perchè articolato, con molti personaggi, inseriti in posti e situazioni politiche che meritano una lettura attenta….ma la meritano proprio !

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.