ECO DI LIBRO 23: La felicità è contagiosa di Maria Rita Parsi

0 5

Maria Rita Parsi è una affermata scrittrice, psicologa e psicoterapeuta italiana, che da molti anni si occupa soprattutto di affrontare ed aiutare le situazioni di violenza ed abusi subiti dalla persone, in particolare dalle categorie più deboli.
Questo libro mi è stato regalato da una delle mie bambine del catechismo, alla fine del percorso insieme, per accompagnarla alla Cresima.
Voglio subito e nuovamente ringraziare Federica per questo dono che mi ha fatto, dono ricco di spunti di riflessione utili ed importanti, sia per far luce su zone buie della propria vita che per quella delle persone che ci vivono vicino ed spesso ci sembrano incomprensibilmente lontane.

Il libro volendo si legge velocemente perchè è strutturato in tanti brevi capitoli tematici, ognuno dei quali è il racconto di una situazione drammatica, vissuta da una paziente della dott. Parsi.
Come ho detto il libro si può leggere velocemente, benchè in realtà alla fine ci si accorge di soffermarsi a lungo nella lettura delle sintetiche righe di narrazione, in quanto intrise di emozioni, sentimenti, paure, gioie coinvolgenti ed ecovative di passati e trascorsi personali, familiari o comunque importanti.
Ogni capitolo si conclude, cosa veramente bella ed importante con la frase più significativa del racconto ,scritta i grassetto ed al centro pagina, sulla quale merita la maggior attenzione e riflessione.
Spesso oltre a questa evidenza viene data alche l’indicazione di un libro ulteriore, attraverso il quale approfondire l’argomento trattato nel racconto.

Altro dirvi non voglio, ma vi consiglio caldamente la lettura di questo testo di psicologia umana e familiare.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.