ECO DI LIBRO 28: Alla Tavola di Yasmina di Loria e Quadruppani

0 2

Che meraviglia ! Un terzo libro terminato in una sola domenica ! Un libro delizioso ! Mi era stato regalato circa 10 anni fa da una delle mie cognate, la simpatica e bionda Silvia, e lo avevo riposto nello scaffale dei ricettari regionali, aprendolo di tanto in tanto per cogliere qualche spunto culinario.
L’altra mattina mentre stavo abbozzando il menù per una cena, oltre a limitarmi, come di consueto ad andare all’indice per cercare qualche idea che mi incuriosisse ed ispirasse, mi sono soffermata sulla copertina, con più attenzione, in quanto qualche mese fa ho conosciuto una giovane donna marocchina con lo stesso nome che compare nel titolo “Alla tavola di Jasmine”. Leggo anche il sottotitolo : “sette storie e cinquanta ricette di Sicilia al profumo d’Arabia” e capisco che mi devo essere persa una fetta abbondante di lettura. Per cui ho deciso di rimediare ed ho iniziato questo incontro.
Ripeto, anche se in ritardo di un decennio, si tratta di un libro delizioso, dove gli autori sono riusciti ad inserire le ricette nello scorrere della storia dei tentativi di Yasmina per convincere il sovrano Ruggero I, attraverso racconti e gustose cene, a liberare suo fratello Omar Ibn Khalid, arrestato per alto tradimento e condannato a morte.

Vengono via via, svelate all’ospite sovrano ed ai lettori, i segreti delle antiche tradizioni tratte nelle cucine incrocio di cultura siciliana ed araba.
La cosa che mi ha affascinato di più è stato il linguaggio, le modalità di espressione, armoniose, ricche, cariche di profumi e gusti, che vengono fatti emergere con eleganza e grande bellezza.
Un libro piacevole, elegante, piccante e gustoso !!!!

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.