ECO DI LIBRO 38: “Make Love – un manuale di educazione sessuale” di Henning e Olszewski

0 2

Qualche tempo fa discorrendo con una mia amica psicologa, anche lei con figli in età adolescenziale, siamo arrivate a parlare di quanto la cultura mediatica, l’informazione generale, l’immaginario popolare, diffondano una idea di sessualità distorta, sbagliata, fonte di problemi, sofferenze, solitudini.
Mi ha detto che stava leggendo il libro “Make Love”, manuale di educazione sessuale, che in Germania in pochi mesi aveva venduto più di 200.000 copie e per la sua scientificità, semplicità, chiarezza, accompagnati da linguaggio moderno e con immagini esaustive e chiare, viene consigliato come testo scolastico.
Me ne proponeva la lettura, specificandomi però che era adatto per un pubblico di lettori dal 15-16 anni in avanti.

Di passaggio in una libreria nei giorni seguenti ne ho acquistato una copia.
Premetto subito che, se non mi fosse stato consigliato da questa mia amica di cui ho grande stima e fiducia, e se non avessi letto nelle prime pagine introduttive che la sessualità è, anzi dovrebbe essere sempre e solo espressione e comunicazione di amore, nel rispetto dell’altro, delle sue particolrità e differenze, quasi sicuramente avrei chiuso il libro e riposto senza leggerlo a seguito della quantità di immagini sull’argomento che evocano di primo acchito la pornografia.
Così non è, ed anzi sono contenta di essere arrivata fino alla fine del volume, che vuol cancellare l’ignoranza, sostituendola con informazioni vere e corrette.
Sono un po’ perplessa sull’età di possibile approccio a tale volume, 15-16 anni mi sembra un po’ presto; vero è che molti giovani hanno rapporti sessuali purtroppo in età anche inferiore.

Di sicuro è un libro che dovrebbero leggere gli adulti, le coppie di fidanzati, di sposi, insomma di tutti coloro che desiderano avere un informazione più completa su un argomento che dovrebbe essere una strada maestra nella comunicazione e nel dialogo, fondamento di relazioni sane e durature.
Non so se in Italia avrà successo tale pubblicazione, perchè la nostra cultura, rispetto a quella del resto dell’Europa ed in particolare della Germania, è molto differente, molto intimistica, molto falsamente puritana; ne consiglio peraltro la lettura alle mamme/papà di adolescenti, agli insegnanti, a chi ritiene di avere ancora dubbi, timori, lacune da colmare.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.