ECO DI LIBRO 6: recensione su “L’estate alla fine del secolo'” di Fabio Geda

0 0

E’ stata una lettura veramente piacevole.
Un libro letto in maniera tranquilla, senza punti di noia, dovute a ridondanze letterarie sempre più frequenti per fare pagine, e neppure senza quell’ansia di terminare per capire in fretta cosa succederà ai protagonisti.
Lo scrittore è riuscito a dare una grande armonia alla storia narrata, dando quasi l’impressione al lettore di essere dentro ad una vicenda della propria famiglia, creando un forte senso di appartenenza e rispetto per vicende, sentimenti, emozioni, persone.

Splendide le figure del nonno, della figlia, e del giovane nipote, tre generazioni a confronto, nell’affrontare la quotidianità storica e le difficoltà di comunicazione, di comprensione, di attenzione pur dentro a profondità di affetto, di amore.
Ho trovato molto belle le parole sull’incontro fra il protagonista e Luna, giovane amica che diventerà poi sua moglie; in queste parole sono inserite delle riflessioni molto importanti sulla vita di coppia; ne inserisco un inciso, giusto per dare un’idea:
“…ancora non sapevo che io e Luna saremmo rimasti insieme per il resto della nostra vita, o almeno è quello che abbiamo intenzione di fare. Poi, certo, si vedrà, le persone crescono, si trasformano, e armonizzare la trasformaziobe non è mai semplice, ma ci proveremo, questo è sicuro….”
Un altro punto (ma c’è ne sono veramente molti) delicato ma incisivo nel trasmettere relazionalità umane è questo:

“…..certe ragnatele di silenzio da catturarci le zanzare….ma in quegli intrichi di sottintesi, di omissioni, avevo imparato a riconoscere il luccicare della verità….”
Simpatica ed originale idea di inserire alla fine del libro uno spaccato dei fumetti che l’autore fa disegnare durante la narrazione del romanzo al giovane protagonista, il nipote.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.