Eco friendly (ambiente)

0 1

Iniziare il nuovo anno non solo con dei buoni propositi in fatto di rispetto della natura ma con scelte concrete è il modo migliore per dare il proprio contributo alla salvaguardia dell’ambiente che ci circonda. Ecco qualche idea per iniziare l’anno in modo eco-friendly.
La prima scelta che personalmente ho fatto (già da tempo a dire il vero) e che tutti dovrebbero fare, molto d’attualità in questo periodo, è l’utilizzo di sacchetti ecologici per fare la spesa. Io ho scelto dei sacchetti in juta, debitamente cuciti a mo’ di capiente sporta, che possono essere utilizzati più e più volte. Ve ne sono di diversi tipi in circolazione, non è necessario realizzarli da soli ma se si ha la possibilità di riciclare vecchie stoffe (come nel mio caso un sacco di juta) si fa un’altra scelta eco-friendly che è quella di riciclare il più possibile ciò che non si utilizza più per renderlo funzionale sotto un’altra forma, diversa dall’originale. A queste due scelte, legate l’una all’altra, personalmente ho dato corso ad un’altra scelta eco-friendly che permette anche un buon risparmio: propongo ai miei bambini di costruire giocattoli e giochini vari con scatole di biscotti, di pasta o simili, riciclando così il cartone, dando nuova vita a quelle scatole sottoforma di automobiline, torri, case, garages e così via discorrendo. A ciò coniugo anche un buon passatempo con i miei bimbi.
Sembrerà sciocca ma un’altra scelta eco-friendly che spero venga adottata da tutti riguarda l’utilizzo della carta in casa. Intanto consiglio di usare carta riciclata il più possibile ma anche nell’uso di fogli di carta di altro tipo suggerisco di iniziare ad usare tutti e due i lati dei fogli. Spesso ci si limita, faccio un esempio, a prendere appunti da un lato del foglio e gettarlo via quando non serve più, discorso valido anche per i bambini che fanno un disegnino da un solo lato del foglio e poi ne chiedono un altro. Abituarsi ed abituare (ovviamente dando loro l’esempio) i propri figli a sfruttare anche il retro credo che comporterebbe un bel risparmio in fatto di carta.

Si potrebbe pensare, inoltre, ad un arredo rispettoso della natura. Mi viene in mente l’utilizzo di materiali di riciclo per preparare regalini di vario genere come portapenne da realizzare con i rotoli della carta igienica o simili. Un buon modo per abituarsi ed anche abituare gli altri a comportamenti rispettosi della natura.
Altro suggerimento che mi viene in mente l’utilizzo di lampadine a basso consumo che comportano minori consumi ma anche maggiore durata per cui minore quantità di lampade che circolano per i cassonetti.
Così come suggerisco il riciclo di asciugamani in disuso: quando non sono più utilizzabili per il bagno perché usurati possono essere tagliati in piccoli pezzi da usare come strofinacci: si comprano meno strofinacci, così si spende meno, e si ricicla ciò che si ha già in casa.
Ci sono poi tanti piccoli comportamenti che nella vita quotidiana non richiedono un grosso sforzo ma che, sommati ai comportamenti di tante altre persone, possono davvero dare una mano alla natura.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.