Expo 2015: “Nutrire il pianeta, energia per la vita”

0 2

Durerà dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 l’Expo 2015 di Milano: il tema quest’anno è “Nutrire il pianeta, energia per la vita” e abbraccia tutto ciò che riguarda l’alimentazione, nelle sue relazioni con l’uomo e la natura. Allestiti per l’occasione enormi padiglioni e una fitta rete di infrastrutture negli spazi antistanti al nuovo polo fieristico a Milano, vicino a Rho, con 110 ettari a disposizione per le iniziative, i dibattiti, i concerti e gli eventi di ogni natura che animeranno la città di Milano e l’Europa. Per visitare l’Expo 2015 i biglietti sono ovunque, e chiunque è invitato a prender parte a questa enorme opportunità e lanciare idee per una nuova economia anti-crisi.

Temi dell’Expo 2015

Sono oltre 130 gli eventi in programma: tra i temi principali, ci si prefigge di fare il punto sulle condizioni attuali del rapporto dell’uomo con natura e cibo, mettere in evidenza le marcate disuguaglianze da area ad area, favorire una possibilità concreta per appianarle. Si parlerà della mancanza di cibo per sfamare il mondo e la possibilità di crearne; ci si confronterà con l’altrettanto spinoso problema dell’educazione alimentare nelle zone ricche del mondo, e si affronterà l’analisi di tutti gli scompensi sul piano sociale e personale che questa diseducazione comporta; si parlerà anche dei cibi geneticamente modificati e di quelli bio. E ancora: prevenzione e innovazione, confronto e proposte lungo tutto l’arco del mese.

Iniziative dell’expo 2011

Quindi una volta scesi alla stazione Rho Fiera, il visitatore è proiettato in un caleidoscopico insieme di manifestazioni, ognuna che raccoglie un punto di vista differente del tema principale. La questione del cibo e dell’alimentazione verrà sezionata, anche con la partecipazione di personalità di spicco dei vari settori e con la presenza delle aziende e delle idee più quotate di ogni paese partecipante. Mostre d’arte, tavole rotonde, opere di sensibilizzazione, presentazione di progetti legati al cibo e al turismo anche da parte di nuove start-up animeranno i vari padiglioni. Largo spazio anche ai progetti dei giovani, per degli spazi appositi dove ognuno è chiamato a partecipare e dire la propria riguardo al futuro del mondo, che, prima di tutto, passa attraverso la garanzia primaria che ci è stata data in principio da Madre Natura: ossia la possibilità di sfamarsi, sostentarsi, vivere degnamente.

Proposte concrete per il futuro nel Padiglione Italia

Tra le chicche dell’Expo 2015 ci sarà il  Padiglione Italia, il paese mostra se stesso: i propri simboli gastronomici – dal vino alla pasta – le proprie eccellenze, richiama le tradizioni, ma anche propone nuove aperture. Tante le iniziative e le start-up volte a valorizzare le bellezze della penisola sotto il profilo del turismo sostenibile, al fine di crearne un motore per la nuova economia italiana, ma anche per rilanciare l’industria. Le aziende, gli enti turistici, le istituzioni e la gente comune trovano insomma qui al Padiglione uno spazio apposito per incontrarsi, discuterne, proporre nuove iniziative che, ci si augura, siano grado di trascinare l’Italia fuori dal pantano della crisi economica/culturale/sociale degli ultimi anni. Il presente dialoga con la storia, al fine di costruire un futuro sostenibile per l’Italia, e chissà che non si parta proprio da qui.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.