“Fiesta: Il sole sorgerà ancora” di Ernest Hemingway (libro)

0 2

“Fiesta: il sole sorgerà ancora” è un bel romanzo dello scrittore americano Ernest Hemingway, forse ancora poco noto. La prima edizione del testo viene data alle stampe a fine 1926 ed i primi volumi vengono venduti a Londra nel 1927, mentre in lingua italiana è stato edito per la prima volta nel 1966,ma già alla fine degli anni ’50 dal testo viene tratto un bel film omonimo.
“Fiesta” è stato scritto da Hemingway “ragazzo” (aveva 26 anni), ma è anche il testo che lo farà diventare uno dei più importanti scrittori americani, uno dei cosiddetti autori della “generazione perduta”.Le pagine del libro, quasi un diario, sono basate quasi tutte su materiale autobiografico, infatti il gruppo di esuli americani in fuga altro non sono che Hemingway, la moglie ed alcuni amici, ed i viaggi raccontati sono proprio i loro. Durante gli anni ’20 del Novecenteo Hemingway è a Parigi, e lì diventa membro di un gruppo di espatriati americani, ed è proprio nel contesto parigino che i giovani raccontano le loro vicende, il loro piccolo mondo di esuli, il loro essere cosmopoliti. L’autore presta particolare attenzione alle loro vicende personali e sentimentali, tanto da farci vivere, attraverso la lettura, le inquietudini burrascose di chi i giovani vivevano allora, fuggendo di luogo in luogo, Paese in Paese. Lo stile del testo diventa man mano più maturo, un bel mix tra cronaca, dialoghi e poesia, tutto molto asciutto, netto e quasi essenziale, inoltre Hemingway mette magistralmente a nudo i suoi personaggi ed i loro tratti psicologici con l’uso attento dei dialoghi. Jake Barnes, il giovane giornalista americano che vive a Parigi, altro non è che Hemingway, così come le avventure di Barnes e la dolce compagna, in Spagna, a Pamplona, altro non sono che i viaggi dello scrittore e della moglie.
Il testo di “Fiesta” è sicuramente un libro da leggere e tenere in libreria, anche perchè è una delle pietre miliari del minimalismo: poche parole, descrizioni nette, tratti lucidi e frasi semplici sono le caratteristiche base. “Il sole sorgerà ancora” non è un romanzo “pesante” e lento, anzi, potrà essere letto e compreso persino dai più giovani che spesso non si appassionano alla lettura. Hemingway è diventato famoso proprio per la sua penna leggiadra e al contempo toccante, che riesce a stupire ed attrarre ancora innumerevoli lettori. Uno dei padri della letteratura americana che non deve assolutamente rimanere nell’oblio.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.