Giornata mondiale AIDS (malattia)

0 2

La sindrome da immunodeficienza acquisita , detta anche AIDS , è un grave quadro clinico conseguente all’ infezione da virus HTLV-III/LAV , che in prima istanza colpisce selettivamente una particolare specie di globuli bianchi , i linfociti T fondamentali nella creazione delle barriere immunitarie dell’ organismo . La carenza di difese immunitarie conseguente all’ infezione virale ( immuno -deficienza -acquisita ), sembrerebbe essere responsabile dell’ aumento nella frequenza di infezioni opportunistiche (infezioni che si instaurano proprio per la carenza di difese immunitarie ) e dell’ accresciuta sensibilità a neoplasie poco frequenti , delle quali la più tipica è il cosiddetto sarcoma di Kaposi. La trasmissione avviene soprattutto per via sessuale ( i primi ad esserne colpiti sono stati gli omosessuali maschi , ma sono in aumento le trasmissioni per via eterosessuale ) , attraverso l’uso di siringhe sporche ( soprattutto tossico dipendenti , che forse hanno già le barriere immunitarie indebolite dall’ uso di droghe ) e in seguito alla trasfusione di sangue infetto ( una delle classi a rischio è quella degli emofiliaci ). L’indice di mortalità è altissimo , almeno per quanto riguarda la malattia nella forma compiuta . Le cure attualmente adottate sono di tipo largamente sperimentale . La produzione di un vaccino è complicata dal fatto che non sono attualmente disponibili modelli sperimentali affidabili . Per combattere questa bruttissima malattia è stata istituita una giornata mondiale contro l’ AIDS che cade il 1 dicembre , per ricordare il primo caso di AIDS che fu scoperto appunto il 1 dicembre 1981 . Tale giornata è organizzata dall ‘ UNAIDS dal 1987 e ogni volta affronta un tema diverso . Si cerca per lo più di attirare l’ attenzione dei giovani , affinchè questi si informino sui rischi a cui possono andare incontro . Vengono distribuiti preservativi , proprio per sottolineare come sia importante avere sempre dei rapporti protetti . Il rapporto sessuale non protetto è infatti una delle cause più diffuse che comporta la trasmissione della malattia . Ai giorni d’ oggi , dove il sesso non è più un tabù , ma quasi un “accessorio” per essere in , alla moda, sempre più ragazzi hanno rapporti sessuali non protetti con persone che conoscono a mal appena. Molto spesso la persona malata non sa neppure di essere infetto ; ed ecco che quindi si innesca una reazione a catena che causa numerose vittime lungo la sua strada . Durante questa giornata vengono anche raccolti dei fondi per aiutare la ricerca a debellare questa brutta malattia , che rappresenta una delle piaghe sociali più diffuse nella nostra epoca .

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.