Gonfiore piedi (gravidanza)

0 0

I disturbi in gravidanza sono molti, alcuni si possono tenere sotto controllo mentre altri sono imprevedibili e pertanto meritano un’attenzione in più da parte nostra.
Ogni mese della gravidanza riserva dei fastidi o problemi di entità e gravità diverse.
Per esempio il gonfiore ai piedi è un disturbo della gravidanza molto comune che può essere alleviato o tenuto sotto controllo.

Mentre i segnali di gestosi in gravidanza bisogna comunicarli subito al nostro ginecologo.
Per prevenire il gonfiore delle gambe bisogna seguire delle regole basilari che sicuramente aiutano a risolvere il problema e la comparsa del gonfiore.
Prima di tutto cerchiamo di capire perché si presenta questo disturbo e da cosa è causato.
Il gonfiore si presenta primariamente per colpa degli ormoni della gravidanza (i principali ormoni), il progesterone, la gonadotropina, gli estrogeni e la prolattina.

Poi l’afflusso del sangue e una causa del gonfiore delle gambe poiché il sangue ristagna nella parte bassa aumentando il gonfiore.
Anche l’alimentazione ha un ruolo importante e da considerarsi un imputato a tutti gli effetti, poiché una alimentazione ricca di sale e di carboidrati porta all’aumento della ritenzione idrica.
Questo è un disturbo comune che riguarda tutte le gestanti soprattutto nell’ultimo periodo della gravidanza.
È un disturbo che non deve essere sottovalutato e anche se si riesce a tenere sotto controllo il disturbo bisogna informare il proprio ginecologo.
I rimedi più comuni sono quelli di eliminare dalla propria dieta il sale o limitarlo il più possibile e limitare il consumo di carboidrati e dolci per tenere sotto controllo il peso corporeo.
Poi è utile portare scarpe basse e molto comode cercando di camminare regolarmente tutti i giorni e bevendo molto acqua che garantisce un equilibrio migliore.
Diversamente da chi dice che camminare porta affaticamento si sbaglia poiché anche 15 minuti al giorno per una gestante possono dare solo benefici.
Altro consiglio è quello di riposare con le gambe leggermente solevate e questo per far affluire il sangue e anche quando si e seduti vige lo stesso consiglio di tenere le gambe leggermente solevate.
Anche fare un pediluvio con acqua e sale specialmente la sera quando si presenta il gonfiore maggiore può essere utile
Vi ricordo che questo è un disturbo comune e come tale non deve spaventare ma un controllo e una chiacchierata con il ginecologo non fa mele e diventa doveroso informarlo dei cambiamenti poiché possono avere una chiave di lettura diversa da quello che possiamo pensare noi.
La mia esperienza riguardo questo disturbo che però ho saputo tenere sotto controllo e ho saputo dare la giusta importanza parlandone con la ginecologa e alla fine siamo riusciti a tenere sotto controllo anche un inizio di gestosi.
I vantaggi sono molti se seguiamo queste semplici regole ed eviteremmo tutti i disturbi che ne possono conseguire.
Mentre gli svantaggi riguardo a questo problema riguardano il disaggio che crea avere le gambe gonfie.
Concludendo il nostro corpo cambia ma possiamo tenere sotto controllo questi cambiamenti.
Ricordiamoci che la gravidanza non è una malattia o una condizione da vivere male, ma è un periodo della vita che appartiene ad ogni singola mamma.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.