Gossip Girl (quinta stagione)

0 1

Il popolarissimo teen drama è giunto alla sua quinta stagione. Nei nuovi episodi vedremo Blair Waldorf ancora in compagnia del fidanzato, il Principe Louis, col quale, dopo aver passato un’estate stupenda, sta progettando un matrimonio da favola. Nonostante tutto sembri andare per il verso giusto, le difficoltà tecniche di organizzare un matrimonio faranno pensare sempre più alla ragazza che forse l’amore per il “solito” Chuck Bass non è ancora del tutto sfumato. Nel frattempo Chuck passa con l’amico Nate un’estate all’insegna del divertimento, della bella vita e, soprattutto, delle belle donne, ma arriverà anche a mettere a repentaglio la sua stessa vita. Mentre Serena ha trascorso l’estate a lavorare per un regista a Los Angeles, Dan Humphrey, che non l’ha del tutto dimenticata, scopre che Vanessa ha pubblicato il suo romanzo autobiografico senza informarlo e il ragazzo teme le reazioni che potranno avere i suoi familiari e i suoi amici quando lo leggeranno.

Questi sono solo alcuni degli eventi che si svilupperanno nel corso della quinta stagione e, nonostante le premesse siano particolarmente promettenti, la visione della serie rivela in realtà l’impressione di una serie ormai stanca, che non si arricchisce di particolari novità o di nuovi personaggi. Al contrario, gli eventi paiono girare sempre intorno agli stessi vecchi protagonisti, ormai divenuti caricature di se stessi, spesso legati a un passato antico dal quale non riescono a separarsi in alcun modo, nonostante il corso della vita li porti ad avere nuove esperienze, anche lontano dai luoghi di sempre. I colpi di scena, anziché destare l’attenzione degli spettatori, si risolvono spesso in situazioni paradossali e sicuramente poco credibili, tanto da rivelare la loro natura di espedienti pensati per emozionare i fans senza alcun risultato effettivo. Anche i tentativi di capovolgere caratterialmente i personaggi risultano del tutto improbabili, basti pensare alla rivoluzione subita dal personaggio di Chuck Bass che, da diabolico eda affascinante, si trasforma in un infantile ragazzo tormentato dalla colpa dei misfatti compiuti e perennemente in cerca di una qualche forma di redenzione che non giunge mai, se non attraverso azioni banali e di poco conto. Nella quinta stagione, mancano del tutto quel brio, quella freschezza, quell’ironia e quell’aria di patinato snobismo che avevano caratterizzato gli episodi delle precedenti stagioni, così finisce che i personaggi continuano a tormentarsi in infiniti dubbi che non si risolvono mai mentre la trama diviene un susseguirsi di eventi stucchevole, ripetitivo e, purtroppo, piuttosto noioso.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.