Green Lantern 3D (film)

0 0

Come tutti i ragazzini del pianeta (e non solo loro) , anche il cinema , soprattutto quello statunitense , è davvero innamorato dei supereroi dei fumetti. Che siano stati trasformati in aracnidi da strani esperimenti di laboratorio con esiti inattesi , come l’Uomo Ragno che ha assunto sullo schermo il bel faccino di Tobey McGuire , sia che siano in realtà originari di un altro pianeta e arrivati sulla terra per caso , come Superman, che non possiamo non collegare al viso e ai capelli impomatati di Christopher Reeves, i supereroi costellano, con film dedicati completamente a loro, la produzione cinematografica ormai da trent’ anni a questa parte , soprattutto a Hollywood.
E tra tutti i superuomini approdati sugli schermi cinematografici non poteva certo mancare Lanterna Verde.
Apparso per la prima volta nel 1940 in un fumetto a lui dedicato , il Corpo delle Lanterne Verdi è un corpo di polizia che si occupa di tenere ordine nell’intero universo.

I personaggi quindi sono diversi, tutti agenti del corpo, ma tra tutti quello che è stato scelto come protagonista del film ispirato al fumetto, in uscita quest’anno , è Hal Jordan, un essere umano reclutato come Lanterna Verde da un alieno morente, a sua volta facente parte del corpo armato.
Ed il film, in uscita sugli schermi delle sale cinematografiche italiane ili 31 agosto prossimo , è proprio incentrato su Jordan, bravissimo, ma anche molto arrogante , pilota collaudatore , che , appena entrato nel corpo , risulta evidentemente diverso dagli altri: l’essere un uomo, infatti , fa sì che venga messo in disparte e poco considerato dagli altri membri delle Lanterne Verdi , tutti alieni , ma mostra subito di avere qualcosa che agli altri manca: e questo qualcosa è proprio l’umanità, che gli permette di provare emozioni agli altri Green Lanterns completamente sconosciute.
E sarà questa umanità a rendere Hal il più micidiale delle Lanterne Verdi nel combattere il nemico Parallax, che minaccia di distruggere la terra e che è la principale causa del reclutamento dell’essere umano.
Il film scorre piacevole , come tutti i film di genere , arricchito dalla tecnologia in 3D, che in alcune sequenze risulta davvero spettacolare , e farà sicuramente innamorare gli appassionati del genere , colorato e fumettistico come tutti i migliori film tratti dalla carta stampata.

Perfettamente a suo agio nella parte , il protagonista , Ryan Reynolds , che incarna benissimo il personaggio , sia da un punto di vista fisico che per la mimica facciale con cui l’attore riesce a rendere ancora più vero l’umano Hal.
La regia non perde un colpo , ed il film, nel complesso , risulta gradevole , anche grazie allo spessore che i personaggi riescono ad assumere al di là della semplice e fumettistica descrizione derivata dall’ originale di cellulosa.
Nell’insieme , quindi, se si ama il genere , un film che sicuramente piacerà , e molto.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.