Guida a 17 anni, norme e requisiti.

0 1

Grande novità, o almeno sembra, sotto il cielo, la nuova GUIDA ACCOMPAGNATA che dal 22 aprile 2012 permette di guidare a coloro che hannoc ompiuto 17 anni. La norma è stata introdotta nel codice della strada con il decreto ministeriale dell’ 11 novembre 2011 N° 213 ed entra in vigore come già detto il 22 aprile.
REQUISITI
1) Aver compiuto 17 anni;

2) avere la patente A (quella della moto che si può prendere a sedici anni);
3) guidare con al fianco una persona con patente B (quella dell’auto) da almeno 10 anni e che negli ultimi cinque anni non abbia commesso gravi infrazioni al codice della strada;
4) l’auto non deve superare le 3,5 t e non deve avere alcun tipo di rimorchio;
5) l’auto non deve superare la potenza di 70kw;

6) non si possono trasportare passeggeri oltre l’accompagnatore;
7) sull’auto deve essere indicata la dicitura GA (guida accompagnata).

COSA FARE PER OTTENERLA?
Ottenere questo tipo di autorizzazione a guidare non è così facile infatti oltre ad avere già la patente A, che si ottiene dopo aver seguito un corso e superato un esame teorico, occorre recarsi alla scuola guida ed effettuare 10 ore di esercitazioni di cui almeno quattro in autostrada o strada extraurbana e 2 in condizione di visione notturna. Fatto ciò viene rilasciata un’attestazione e la stessa deve essere presentata alla MOTORIZZAZIONE CIVILE che rilascerà un’autorizzazione a guidare. Devono però essere indicati massimo tre accompagnatori e il ragazzo potrà guidare solo con una di queste tre persone, potrà essere cambiato il nominativo solo recandosi presso la scuola guida. Fatto ciò per un anno, ci sarà il foglio rosa e in seguito la patente.
CONSIDERAZIONI
A ben vedere chiunque di noi ha già regolarmente preso al patente B a 18 anni si accorge che le norme sono molto più stringenti rispetto a quelle che abbiamo sopportato noi, infatti nel nostro caso non avevamo un minimo di ore di scuola guida per poter guidare e tanto meno avevamo obblighi sul tipo di strada da percorrere, di sicuro io non ho fatto tutte queste ore di scuola guida. Insomma si fanno molte più ore di guida rispetto al passato e allo stesso tempo non si ottiene immediatamente la patente. Gli SVANTAGGI credo siano legati soprattutto al costo dell’operazione perchè alla fine si dovrà ritornare alla scuola guida e pagare di nuovo per le nuove pratiche per ottenere finalmente la patente, il lato positivo invece è legato alla sicurezza stradale, perché di sicuro le tante ore di guida obbligatorie corrisponderanno ad autisti preparati meglio, infatti, spesso dopo aver preso la patente la guida è ancora inesperta e si continua a guidare con un adulto vicino o i più temerari affrontano comunque la guida in solitaria creando anche pericoli per gli altri utenti della strada.
Allo stesso tempo credo che norme così stringenti siano un disincentivo perchè con la patente A poi si guida una minicar senza bisogno di accompagnatori e tante ore di guida che le scuole guida si faranno ben remunerare. Insomma una novità con tanti aspetti positivi e altrettanti negativi.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.