Habemus Papam (film)

0 0

“Habemus Papam” è un film italiano del 2011, si tratta di una commedia drammatica diretta ed interpretata da Nanni Moretti, dura 1 ora e 44 minuti ed è nei cinema dal 15 aprile, nel cast figurano anche Michel Piccoli, Jerzy Stuhr, Renato Scarpa e Margherita Buy.

Va veniamo ora alla trama: dopo la morte del Papa i cardinali di riuniscono, come da prassi, in Conclave all’interno della Cappella Sistina, fino al momento in cui il nuovo Pontefice verrà eletto, a sorpresa la scelta ricade sul cardinale Melville (interpretato da Michel Piccoli), anche lui è sorpreso ed è perplesso, ma alla fine accetta l’incarico, il suo nome sarà Celestino VI.

Poco dopo avviene però un fatto imprevisto e che non si era mai verificato in passato, la folla attende di vedere il Papa in Piazza San Pietro, ma quando l’eletto sta per affacciarsi al balcone per il classico saluto si spaventa e si tira indietro, preda di una sorta di crisi di panico, i fedeli ed i cardinali sono spiazzati da questo episodio.

Successivamente la Chiesa si interroga sul da farsi, uscendo dai rigidi canoni che la disciplinano decide di fare entrare uno psicoanalista nei palazzi apostolici, il professor Brezzi (interpretato da Nanni Moretti), un tentativo che ha il chiaro intento di aiutare il Papa, cercando di scoprire il motivo delle sue paure e dei suoi timori.

Lo psicoanalista inizia così la fase di terapia che però non fa emergere lo stato reale della situazione, si decide così di coinvolgere anche la moglie del professore, anche lei psicoanalista, concedendo al Papa di uscire dalla Città del Vaticano, ma il religioso approfitterà di questa situazione per fuggire tra le vie di Roma…

Prima della sua uscita si è parlato molto di questa pellicola, si è quindi creato un certo interesse intorno all’evento, ma dopo i primi giorni di proiezione i risultati non sono stati particolarmente esaltanti, ma nemmeno del tutto negativi, l’accoglienza del pubblico è stata piuttosto tiepida.

La critica si è praticamente divisa, c’è chi ritiene questo film decisamente interessante ed uno dei migliori lavori di Nanni Moretti, che si dimostra più maturo e profondo rispetto al passato e ci mostra una Chiesa in difficoltà ma senza mancarle di rispetto, mostrandoci anche la solitudine, l’isolamento delle persone, i loro sogni e paure.

Altri criticano invece apertamente questa pellicola, definendola spesso lenta ed in parte noiosa, incapace di coinvolgere del tutto lo spettatore, anche la Chiesa ha fatto sentire la sua voce, non ha bocciato il film ma ha sottolineato che diverse scene sono assai improbabili e trattate con troppa leggerezza.

“Habemus Papam” è quindi difficile da decifrare, potrebbe piacere agli estimatori del regista ed agli amanti del cinema italiano, chi invece preferisce film più movimentati non troverà pane per i suoi denti, si può quindi scegliere di vedere questa pellicola al cinema pagando il classico costo del biglietto, oppure attendere il DVD che uscirà nei prossimi mesi.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.