Halloween – La resurrezione (Film)

0 3

Halloween – La Resurrezione è un film diretto dal regista Rick Rosenthal dell’anno 2002, ottavo episodio della serie di film horror, che vedono come protagonista il celebre assassino Michael Myers (interpretato da Brad Loree) e la sua ormai nota maschera bianca. Anche in questa pellicola appare nel cast l’attrice Jamie Lee Curtis (nei panni di Laurie Strode, sorella di Michael), diventata celebre proprio grazie al primo film della saga ‘Halloween – La notte delle streghe’ del 1978. L’attrice ha partecipato in totale a 5 film della serie Halloween.
La storia ha inizio con Laurie che si trova rinchiusa in manicomio, perseguitata e tormentata dal terribile senso di colpa per aver ucciso, 3 anni prima, 2 uomini (padre e figlio) credendo che fossero il fratello. La donna non ha mai smesso di aspettare l’arrivo di Michael, che ben presto riuscirà a scoprire dove lei si trova. Per Laurie non ci saranno più speranze e l’incubo che la perseguita ormai da 20 anni, diventerà triste realtà.
Il film prosegue mostrando le vicende di alcuni vincitori di un concorso a premi che vengono ingaggiati dal produttore senza scrupoli Freddie Harris (Busta Rhymes, rapper americano) e dalla sua assistente (la nota fotomodella Tyra Banks) per partecipare ad un reality show, che andrà in diretta sul web. I sei ragazzi dovranno passare la notte di Halloween proprio nella casa dove il famoso psicopatico Michael Myers ha trascorso l’infanzia, alla ricerca di indizi che possano spiegare l’improvvisa follia omicida che ha colpito l’uomo. I giovani sono ignari del fatto che il serial killer sia in realtà nascosto all’interno dell’abitazione. Ognuno di loro indosserà una telecamera che trasmetterà ininterrottamente le immagini in diretta. Il gioco ben presto si trasformerà in incubo. Tra colpi di scena e momenti di suspense, mentre il pubblico da casa assiste impassibile alle scene, convinto di essere davanti ad uno spettacolo televisivo particolarmente realistico e ben riuscito, uno ad uno i partecipanti verranno uccisi. Solo una ragazza e il produttore televisivo, dopo una lotta all’ultimo sangue contro Michael, riusciranno miracolosamente a sopravvivere e ad uccidere il pericoloso psicopatico, grazie anche all’aiuto di alcuni sms inviati da un ragazzo che guardava lo show e che aveva alla fine compreso che quello a cui stava assistendo non era più un gioco.

La scena si sposta all’obitorio, dove una dottoressa sta per effettuare l’autopsia sul corpo del brutale assassino. Come in ogni horror che si rispetti, niente è in realtà quello che sembra. Il volto di Michael viene inquadrato nell’ultimo e lungo primo piano quando, improvvisamente, i suoi occhi si aprono.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.