Helena & Glory: il film-TV di “Mai per amore” (recensione puntata)

0 1

Helena & Glory” — in onda martedì 17 aprile 2012 alle 21:10 su Rai Uno — è il quarto e ultimo film della miniserie TV “Mai per amore” (titolo di una canzone di Gianna Nannini), dedicata al drammatico tema della violenza sulle donne.

Trama del film.

La storia parla del forte legame d’amicizia che s’instaura tra due donne entrambe, per motivi diversi, prostitute, nonostante le profonde differenze che le caratterizzano.
Le due donne si chiamano Helena e Glory. Glory, contraddistinta da una personalità vivace ed estroversa, ha scelto spontaneamente di venire in Italia a prostituirsi per saldare numerosi debiti gravanti sulla sua famiglia nel suo paese; mentre, la bionda Helena, giovane e bella rumena dal carattere cupo, scontroso e introverso, è costretta a vendere il suo corpo dopo che l’ex ragazzo l’ha tradita e ridotta in schiavitù, lasciandole una “ferita” impossibile da rimarginare: un’estrema fragilità e la difficoltà a credere negli altri.
Nonostante le loro evidenti differenze, tra le due donne nascerà una forte amicizia, che darà il coraggio e la forza a Helena di ribellarsi contro il suo ex (Christian), che è, allo stesso tempo, l’aguzzino della donna e il padre di suo figlio.

Glory, che gestisce autonomamente la propria attività e fa parte di una comunità di sue compatriote, sosterrà, rischiando la vita, l’amica nel suo tentativo di riconquistare il controllo sulla propria esistenza.

Regia, cast e notizie

Il film-TV “Helena & Glory” è stato diretto dal regista Marco Pontecorvo: figlio del mitico Gillo Pontecorvo, che presenta una carriera cinematografica soprattutto da direttore della fotografia (“L’ultima legione”, “Eros” e “Perduto amor”). Il regista ha affermato che il suo film denota sia un intento di denuncia sociale sia una natura di film giallo, sottolineando la difficoltà che ha incontrato per combinare le due diverse dimensioni. Inoltre, Pontecorvo ha evidenziato l’importanza degli sceneggiatori, Angelo Pasquini e Andrea Purgatori (autori, tra i vari film, del soggetto e della sceneggiatura di “Vallanzasca” e di “Un eroe borghese”), e degli interpreti, soprattutto le due attrici protagoniste, per la riuscita del film.
Il personaggio di Helena, il più importante del film, è interpretato in modo convincente dall’attrice slovacca Barbora Bobulova (nota sia per film-TV che per ruoli sul grande schermo), abile nel calarsi nei panni di una figura femminile divorata da un’intima sofferenza. La vivace Glory è, invece, interpretata dall’attrice spagnola Esther Ortega, brava nell’esprimere l’energia e la generosità del personaggio.
Tra gli altri interpreti del film, ricordiamo Vanni Branati, che recita la parte di Christian (il malvagio sfruttatore di Helena), Thomas Trabacchi, efficace nel ruolo del commissario Brandini, e Gaetano Bruno, abile nell’interpretare la subdola figura di Rizzato.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.