Hesher (film)

0 4

Hesher, con sottotitolo “Bastardo dentro” nella versione italiana, è una pellicola americana del 2010 ed in quell’anno è stata proiettata durante due Festival del cinema (a Park City e Philadelphia), la regia è affidata a Spencer Susser mentre il ruolo del protagonista spetta a Joseph Gordon-Levitt, insieme a lui ci sono Natalie Portman, Devin Brochu, Rainn Wilson e Piper Lauriee.

Questo film indipendente è arrivato nelle sale americane il 13 maggio 2011, non si conosce ancora un’eventuale data italiana per la sua uscita, appartiene al genere drammatico e la sua durata è pari a 1 ora e 40 minuti, la sceneggiatura è stata scritta da Spencer Susser e David Michôd, da notare che è stato realizzato con un budget pittosto limitato, si parla di 7 milioni di dollari.

Ed ora passiamo a qualche accenno sulla trama: il giovane TJ Forney (Devin Brochu) perde la madre a causa di un incidente ed il conseguente trauma è ovviamente importante; insieme a suo padre Paul (Rainn Wilson) va a vivere con l’anziana nonna (Piper Laurie), la famiglia cerca quindi di restare unita dopo la tragedia inaspettata.

Un giorno il tredicenne conosce Hesher (Joseph Gordon-Levitt), un anarchico arrabbiato con tutto il mondo, lui vive in un furgone ma dopo l’incontro con il ragazzo si trasferisce nel garage della famiglia, ma questo personaggio ed anche la sua vita sono decisamente fuori dalle righe, nonostante ciò cercherà di aiutare TJ anche se nella sua maniera, perciò creerà diversi problemi…

Ma questa sorta di ribelle sarà una specie di mentore del padre e del figlio, anche se la sua figura non è particolarmente raccomandabile: capelli lunghi, maglietta da metallaro, poco pulito, gran fumatore, denutrito e con la pericolosa mania di appiccare il fuoco alle cose o addirittura di farle esplodere.

In seguito entra in scena Nicole, interpretata da Natalie Portman, che figura anche tra i maggiori produttori del film, lei è un’addetta al reparto ortofrutta di un supermercato ed un giorno protegge TJ dalle cattive intenzioni di un bullo, ma dopo questo suo gesto il ragazzino si innamora di lei.

La critica si è molto divisa su questo film, c’è chi senza mezze misure boccia il lavoro del regista e gran parte della trama, alcuni lo hanno addirittura definito ridicolo, mentre c’è chi esalta l’interpretazione di Joseph Gordon-Levitt, che per l’occasione è piuttosto irriconoscibile rispetto al suo aspetto abituale, la vicenda è quindi difficile da decifrare ed alla fine il giudizio è come sempre soggettivo, ai curiosi non resta che vedere “Hesher” prossimamente, pagando il biglietto del cinema o attendendo il relativo DVD, chi invece non è attratto da questo genere di pellicola può rivolgere la propria attenzione verso altri film.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.