Hugo (Film avventura fantasy)

0 2

Pellicola di genere avventura – fantasy diretta da Martin Scorsese, che rappresenta il primo lavoro in 3D del famoso regista premio oscar italo americano.

Nella fumosa Parigi degli anni trenta, un bambino dodicenne sbarca il lunario a stento vivendo nascosto nella stazione ferroviaria Gare Montparnasse. Il piccolo Hugo Cabret (Asa Butterfield, il bambino con il pigiama a righe), rimasto solo a causa della morte del padre (Jude Law), ucciso nell’incendio sviluppatosi nel museo in cui lavorava, cerca di sostituirsi allo zio, manutentore dei ventisette orologi della stazione ferroviaria, anch’egli improvvisamente deceduto. Hugo è però costretto ad arrangiarsi e rubare quanto gli serve per sopravvivere, ingaggiando una sorta di sfida con il burbero ispettore ferroviario (Sacha Baron Cohen). Si tratta dunque di un ladruncolo costretto all’oscurità, con alle spalle una storia triste e sfortunata, forte però di validi insegnamenti e di un sogno nel cassetto. Suo padre gli ha lasciato un fantastico automa trovato nella soffitta di un museo, dimenticato chissà per quanto tempo e straordinariamente sopravvissuto all’incendio nel quale l’uomo ha perso la vita. Per il ragazzo l’automa assume un valore del tutto speciale e la sua missione sembra essere quella di rimettere in efficienza quell’ammasso di complessi ingranaggi. Per farlo funzionare, però, il bambino ha bisogno di materiali, e si trova costretto a cercare pezzi e piccoli ingranaggi che solo i giocattoli possono contenere. Hugo quindi decide di sottrarli ad un negozio di giocattoli situato all’interno della stazione, ma viene scoperto dall’anziano proprietario. In quella drammatica circostanza il ragazzino conosce l’eccentrica Isabelle, arguta nipote del giocattolaio, che lo aiuta e lo conduce in un’affascinante avventura in compagnia del burbero negoziante, che si rivelerà essere in realtà l’illusionista e regista George Méliès (Ben Kingsley), figura leggendaria della nascita del cinema.

La pellicola è liberamente ispirata al libro per ragazzi “La straordinaria invenzione di Hugo Cabret” di Brian Selznick, romanzo – graphic novel di recente successo e vero e proprio caso editoriale negli Stati Uniti. Anche per questo lavoro, così come accadde per “Shutter island”, Scorsese ha puntato sul carisma dell’attore premio oscar 2004 BenKingsley, che interpreta l’affascinante e misterioso Georges Méliès, “padre” degli effetti speciali cinematografici e figura centrale della storia assieme al giovane protagonista.

Il film è prodotto dalla casa indipendente GK Films” con il contributo dello stesso Scorsese e di Johnny Depp. La sceneggiatura è di John Logan, mentre la splendida scenografia è opera dei pluripremiati italiani Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo; la colonna sonora è firmata da Howard Shore. Il film rappresenta una riflessione in chiave poetica e fantasy sulla magia della “Settima Arte”, nata dall’amore di Scorsese per la storia del cinema.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.