IL LANGUORINO 18: bagna cauda versione Giò

0 3

Mio marito fin dall’inizio del nostro matrimonio ha contribuito a preparare pietanze anche molto elaborate.
Con metodo, attenzione, ordine, estro, e quasi esclusivamente nei week end o per qualche serata con amici, attingendo da ricette e contestualmente lanciandosi in elaborazioni, frutto di esperienza nonchè di affiancamento neglio anni dell’infazia, alla sua mamma, prepara veramente delle portate deliziose.
Ama molto cucinare il pesce, si diletta a viziare con padellate di crepes, negli ultima anni sperimenta teglie di lasagne dai sapori e condimenti non tradizionali ed oggi ha preparato una deliziosa e veloce bagna cauda.

Rapidamente ve la sintetizzo con le dosi adatte a 4 persone:
2 teste d’aglio di Vessalico (meraviglioso aglio ligure, con la particolarità di essere molto digeribile e di conseguenza di non lasciare odore a molti sgradito oltre al giorno del suo consumo, malgrado sia di gusto uguale a quello tradizionale)
1 barattolo di acciughe sott’olio (200 gr circa)
1 confezione piccola di ricotta

1 cucchiaio di latte.
Sminuzzare con un coltello acciughe ed aglio e metterle in un pentolino a cuocere con un il latte ed un pochino di olio.
Quando si è tutto bel amalgamato e gli ingredienti sciolti, mescolare con la ricotta e portare a tavola per accompagnare e condire verdura cotta e cruda.
Trovo che si accompagnino molto bene cavolini di Bruxelles, barbabietola al forno, patate lesse come verdure cotte, mentre per le crude topinambur (tapinabò), peperoni, pomodori….
Mi rendo conto che per i cultori della Bagna Cauda tradizionale questa sia veramente una versione lontanissima e criticabile, ma non voglio sostituire tale meraviglia (amo anche io profondamente la salsa originale, ma ci vuole soprattutto molto tempo e mancando spesso tale “ingrediente” si fa quel che si può cercando di ottimizzare le proprie disponibilità e risorse).
Provare per credere e buon appetito !

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.