Il Padrino (film)

0 2

Il padrino, The Godfather in lingua originale, è un film diretto da Francis Ford Coppola nel 1932, e rappresenta il primo episodio dell’omonima trilogia girata dal regista. La pellicola, ispirata all’omonimo romanzo di Mario Puzo, ha vinto tre premi Oscar, e viene ritenuta in maniera pressoché unanime uno dei film più conosciuti della storia del cinema. Non è un caso che si trovi al secondo posto della graduatoria dell’Internet Movie Database. La storia è ambientata nella New York del 1945, dove troviamo don Vito Corleone, padrino della famiglia omonima, che, dopo una vita passata a compiere crimini, specialmente nell’ambito del gioco d’azzardo e del racket nei sindacati, è riuscito a diventare il più importante capomafia italoamericano. Della famiglia fanno parte il figlio Santino, detto Sonny, Fredo e il figliastro Tom, un avvocato che è riuscito a guadagnarsi la fiducia del capo. Il potere di don Vito non è dovuto solamente alla violenza, ma anche alla rete di rapporti che ha saputo costruire nel corso degli anni.
La famiglia Corleone, insomma, può contare su una notevole protezione nei piani alti della politica cittadina. In seguito al matrimonio della figlia Connie, don Vito riceve la visita di Virgil Sollozzo, facente parte della famiglia Tattaglia: si tratta di un trafficante di sostanze stupefacenti che vuole essere protetto da Corleone allo scopo di avviare un traffico di droga di notevoli dimensioni. Tuttavia, don Vito non concede la protezione, a dispetto del parere contrario di Tom e Sonny.
Ecco, dunque, che tra la famiglia Tattaglia, una delle cosche mafiose della Grande Mela, e i Corleone nasce una battaglia a suon di attentati. Proprio in seguito a uno di essi, don Vito si trova in pericolo. Quando lo viene a sapere Michael, l’unico figlio che fino a quel momento non aveva fatto parte delle azione criminose del clan Corleone, persuade Sonny a procurargli un incontro con Sollozzo. Il suo scopo è ucciderlo dopo averlo tratto in inganno simulando una tregua. Michael riesce ad uccidere Sollozzo, così come il poliziotto corrotto che lo accompagna.

Quindi, per evitare l’arresto o la vendetta dei rivali, abbandona gli Stati Uniti e si rifugia in Sicilia, nella terra natale del padre. È qui che si innamora di Apollonia, che tuttavia morirà poco dopo il matrimonio per colpa di un attentato cui egli riuscirà a scampare per miracolo. Mentre a New York Sonny muore in un’imboscata, don Vito torna in salute e decide di incontrare i boss delle principali cosche italoamericane per proporre una tregua. Quindi, Michael rientra negli Stati Uniti, e nel giro di poco tempo il padre gli lascia il comando.
Arriviamo al 1954: i capi delle altre famiglie propongono a Michael un incontro per rinnovare la pace, ma egli capisce che si tratta di un trabocchetto, e quindi, fa uccidere tutti i boss in anticipo.
Ecco, dunque, che la famiglia Corleone esce notevolmente rafforzata dalla guerra tra clan, e si appresta a spostarsi nel Nevada, a Las Vegas, dove il gioco d’azzardo sta prendendo sempre più piede.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.