Illuminazione per esterni (giardino)

1 2

La, sempre maggiore, necessità di sicurezza impone, spesso, di illuminare gli ambienti circostanti alle nostre case, garage o parcheggi. Questo comporta il necessario uso di sistemi di illuminazione per esterni, ma quali usare?

Il design delle lampade e dei faretti per esterno è, man mano, sempre migliorato e oggi giorno vengono proposti impianti con un impatto visivo molto basso o con un design accattivante che impone di metterli bene in mostra per godere al massimo della lora bellezza.

Se per un uso pubblico, il comune o chi di competenza, mirerà ad avere la miglior resa con il massimo risparmio energetico possibile; per l’illuminazione di uso privato potrebbe essere usata meno accortezza nel consumo, focalizzando di più l’illuminazione su determinati oggetti: fontane, viali, parchi alberati o semplicemente il portone del vostro garage.
Nel caso di illuminazioni vaste, quali potrebbero essere cortili, parcheggi, o il grande portico adiacente alla vostra casa è consigliabile usare illuminazioni con altezze superiori ai 2 metri, questo permette un raggio di azione molto ampio, ma causa inevitabilmente, dove ci sono ostacoli, ombreggiature molto scure. Cercate, quindi, di posizionare i lampioni in posti ben ponderati in modo da non avere fastidiosi e pericolosi punti di buio.
Vi sconsiglio calorosamente l’uso di lampade ad incandescenza sia per un discorso di elevato consumo di corrente elettrica, sia perchè le lampade ad incandescenza potrebbero alterare il normale ciclo di dormi-veglia delle vostre piante e quindi rovinarne le fioriture o addirittura la crescita. E’ consigliabile usare lampade a vapori di mercurio perchè producono una luce azzurrina che non altera la veglia delle piante, ma enfatizza i colori delle vostre fioriture, il tutto con bassi consumi.

Nel caso di illuminazioni di viali, invece, è consigliato un impianto con poca intensità. Vi consiglio faretti ad altezza massimo 20 centimetri da terra lungo tutto il percorso del viale , con un interasse fra di essi, pari a 50/70 cm. Per questo tipo di illuminazione è perfetto l’uso dei LED i quali hanno un consumo bassissimo e, data la vastissima scelta di colorazioni, potrete scegliere quella più adatta al vostro tipo di impianto. Addirittura se avete un po’ di soldi da investire, vi consiglio la scelta di led RGB i quali permettono di decidere il colore che dovrà emettere il vostro impianto di illuminazione: miscelando RED, GREEN e BLU si possono avere colorazioni che vanno dal giallo, al violetto, al rosso, al verde ecc.
Per questo tipo di illuminazione potete usare anche faretti auto alimentati, e cioè quelli provvisti di piccoli pannelli solare con cui accumulano energia di giorno e la usano di notte. Chiaramente non potranno mai durare tutta la notte, ma rimangono accesi, con un’adeguata intensità luminosa, da appena cala il sole fino a mezzanotte, più o meno. Più passa il tempo e più le batterie invecchiano e meno sarà la resa di questi faretti auto-alimentati. Occhio anche al freddo che potrebbe rompere gli elementi delle batterie.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

1 Commento

  1. lampadine led dice

    chissà dove riusciremo ad arrivare con le innovazioni da parte di queste tecnolgie

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.