Imparare velocemente(lingue)

0 3

Quali sono i trucchi per progredire nello studio di una lingua?
A parer mio, non ce ne sono, si tratta piuttosto di individuare le strategie idonee.

Ho vissuto in prima persona tale necessità e posso dire la mia.
Dovendo imparare bene l’inglese per gli esami universitari, il primo trucco… “sorry”, il primo metodo che sperimentai fu quello di andare in Gran Bretagna.
Sarei tornato bravissimo.

Prenotai tre settimane di luglio a Londra, con sistemazione in una famiglia locale e corso a scuola di inglese intensivo, quotidiano, week end esclusi.

Che vacanza!
Che divertimento!

E l’inglese?
Beh,,,
“you know”…
qualcosa lo imparai, soprattutto grazie alla famiglia inglese, dove deambulavo col dizionarietto bilingue sempre in mano, ma la scuola cui facevo affidamento…

Per carità, era organizzata bene, ma in tre settimane imparare solo “mind your own business”, l’unica frase che mi rimase impressa, mi sembrò poco.
Il fatto è che fuori dalle aule eravamo in tanti italiani, francesi, spagnoli e l’inglese andava a farsi benedire.

Negli anni successivi ci tornai a Londra, ogni volta per 4, 5 settimane, ma mai più in una scuola organizzata, sempre in famiglia.
Mi cercavo un lavoro, un professore di madrelingua ed era finalmente davvero la “full immersion” che mi serviva. E quando arrivai a sognare in inglese, capii che ce la stavo facendo.

Il lettore attento e interessato avrà già dedotto qualche consiglio di cui far tesoro, ma la schematizzazione guida di alcuni suggerimenti potrà tornare utile:

1 – “Immergersi” nella lingua che si vuole imparare.
E’ importante, ma che sia tale!
Il mio primo lavoro a Londra fu in un Ospedale (ho ancora le strisce della “settimana paga”), dovevo preparare la colazione per gli ammalati, ma… lavoravo con un turco!
Non sono razzista, però a me interessava l’inglese!
Mi licenziai e cercai altrove.
Finii in un grande magazzino, un “General Store”, finalmente a contatto con la lingua.

2 – Leggere sempre, anche la pubblicità sui muri, il giornale del vicino sull’autobus, lo scontrino della spesa. Agevolerà nello scrivere.

3 – Ascoltare chi parla, le persone per strada o nei locali pubblici, la radio, i programmi della televisione… Aiuterà ad acquisire la cadenza della lingua e sarà il primo passo per cominciare a esprimersi in modo credibile.

4 – Scrivere in lingua la lista della spesa, usare dei bigliettini con annotazioni, fare pratica anche cantando e riguardare le annotazioni importanti, prima di andare a dormire. Il cervello continuerà a lavorarci su.

5 – Cercare la guida di un insegnante di madrelingua, soprattutto perché possa chiarire i dubbi, in alternativa “appoggiarsi” a qualche amico del posto, per conversare e individuare gli errori.

6 – Convincersi che, per capire un discorso, non bisogna comprenderlo tutto e parlare senza la paura di sbagliare. Un errore si corregge e inizialmente basta farsi capire.

7 – Non scoraggiarsi mai. Prima o poi si comincerà a… sognare in lingua.

Svantaggi: Non ce ne sono, se si agisce motivati.

Vantaggi: La certezza di riuscire.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.