Improvvisa perdita della vista (malattia)

2 68

Perdere la vista è un trauma molto forte e per chi perde la vista in modo improvviso è una cosa tremenda.
Ci sono molte cause che portano alla perdita della vista e in questa considerazione tratteremo le cause più comuni che portano alla perdita della vista.
Di solito si comincia spesso con un calo della vista in modo repentino ma in molti casi si arriva a una cecità istantanea.

L’occhio è formato da retina, coroide, nervo ottico, fovea centrale, corpo vitreo, congiuntiva, cristallino, cornea, iride, questi sono i principali organi che costituiscono l’occhio.
I problemi primari per la perdita della vista sono il glaucoma e il distacco della retina, poi ci sono altri problemi sia di malattie ereditarie ma anche patologie diverse che portano alla perdita della vista come per esempio la degenerazione maculare oppure traumi.
Il glaucoma è una malattia che va ha comprimere il nervo ottico fino a farlo morire.
Infatti il nostro occhio funziona come una camera d’aria che a suo interno vi è una pressione ottimale.

Grazie ai colpi ciliari questa pressione viene mantenuta dentro il nostro occhio e scaricata nel caso che questa dovrebbe aumentare.
Ma quando la pressione aumenta e non viene scaricata questa pressione va a schiacciare il nervo ottico portandolo alla morte del nervo ottico, il glaucoma.
Ci sono diversi tipi di glaucoma tra cui quelli fulminanti che sono i più violenti.
Poi un’altra patologia un po’ più violenta è il distacco della retina, che avviene sia per cause naturali ma anche per traumi tipo un colpo al viso.
Il distacco della retina si presenta in seguito al sollevamento della neuroretina dall’epitelio pigmentato.
Anche qui il procedimento è abbastanza veloce poiché se non si interviene il prima possibile si rischia la cecità permanente.
Mentre la degenerazione maculare consiste nella perdita della vista ma in modo parziale e non repentino anche se non sempre.
Di solito questa patologia è legata all’età della persona colpita.
Oltre all’età si può avere anche una predisposizione genetica e comunque anche questa malattia è molto brutta poiché prima porta alla cecità parziale per poi colpire con una cecità definitiva.
Io stesso ho perso la vista sull’occhio destro per colpa del glaucoma diversi interventi chirurgici tanto da obbligare i medici a una risoluzione drastica e cioè enucleazione dell’occhio destro per l’eccessivo dolore che provocava.
Ma la mia esperienza è un caso estremo che non si può ricondurre ai casi definiti normali.
Poi ci sono patologie ereditarie o semplicemente patologie che vengono fuori negli anni che possono creare problemi di vista ma i casi di perdita della vista in modi improvvisa sono casi particolari.
Io credo che la prevenzione in questi casi sia essenziale e la prevenzione si può fare soltanto affidandoci ad un bravo oculista che provvederà a fare degli esami per capire se nella nostra vista va tutto bene, le visite periodiche sono la soluzione migliore.
Purtroppo non ci sono vantaggi con certe malattie ed è brutto perdere la vista in modo improvviso poiché il mondo ci crolla addosso.
Prendiamoci cura dei nostri occhi e non facciamo mancare almeno una visita ogni anno per capire se tutto va bene.
Poi se ci sono casi in famiglia con qualche disturbo della vista dovremmo prestare ancora più attenzione.
La vista è un bene prezioso.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

2 Commenti

  1. michele dice

    Io ho la vista da ventesimista ret pigmentosa e se capitasse a me la cecità totale non potrei vivere di sicuro………..!

  2. Sara Zanoni dice

    l’articolo presenta gravi e inammissibili errori ortografici, che rendono il testo poco affidabile.

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.