Inazuma Eleven (videogame)

0 2

Dai famosi sviluppatori di giochi di ruolo, i Level-5, esce anche in Italia il videogioco Inazuma Eleven per Nintendo DS, dopo la messa in onda della omonima serie televisiva. Diciamo subito che si tratta principalmente di un gioco di ruolo, quindi chi immagina di lanciarsi subito nell’azione di gioco sul campo di calcio potrà rimanere un po’ deluso. Infatti, prima di iniziare a rincorrere la palla sul terreno di gioco bisognerà interagire con tanti personaggi della città e della scuola media di Raimon. Bisognerà aiutare il protagonista, il giovane portiere Mark Evans, prima a mettere su la squadra e poi a farla allenare per arrivare alle prime partite vere e proprie. L’obiettivo finale è quello di far partecipare la squadra della Raimon al torneo “Football Frontier”. Le prime missioni del videogiocatore, dunque, riguardano il reclutamento dei giovanissimi calciatori girando per la scuola e gli ambienti limitrofi. Con la propria rosa di calciatori ci si sposta poi al campetto di allenamento dove si possono provare schemi e tattiche di gioco tenendo conto delle caratteristiche di ciascun calciatore. Ognuno infatti, ha abilità proprie nonché tecniche segrete, tutte legate anche all’elemento della natura a cui ciascuno appartiene (Fuoco, Vento Albero, Montagna). Secondo una logica tipo morra cinese: vento batte montagna, l’albero batte il vento e così via. Ogni calciatore per essere impiegato avrà un prezzo che dovrà essere pagato usando i Punti Passione che si accumuleranno attraverso delle mini-partite, 4 contro 4 (più raramente 11 contro 11), che spesso il videogiocatore sarà costretto ad affrontare. Il sistema di punteggio prevede anche Punti Esperienza e Punti Carisma. In ogni scontro di gioco tra due calciatori avversari questi punti si accumuleranno (o perderanno) sia a livello di singolo calciatore, sia a livello di squadra incidendo sulla crescita ed il rendimento della stessa.
Durante questi mini-scontri l’obiettivo potrà essere quello di segnare senza subire goal oppure togliere la palla all’avversario. La grafica del gioco è ben curata rispecchiando bene gli elementi della serie televisiva. Normalmente la visione di gioco è in 2D attraverso una visione a volo di uccello, nel caso di tiri speciali e mosse spettacolari la visione passa in tre dimensioni. L’audio prevede tanti dialoghi (a volte anche lunghi) in italiano e suoni piacevolmente originali. E’ possibile inoltre sfidare i propri amici attraverso la modalità multi-players. In sintesi, Inazuma Eleven è destinato soprattutto a chi ha amato la serie televisiva e chi preferisce soprattutto l’aspetto interattivo, proprio del gioco di ruolo, piuttosto che il gesto tecnico dei videogiochi prettamente calcistici. Il titolo è comunque un buon prodotto, dotato di un buon ritmo di gioco, di una buona grafica e arricchito da trovate narrative “spettacolari”, proprio come gli improbabili tiri di alcuni dei giovanissimi protagonisti.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.