iPad 3 (tablet Apple)

0 2

Verrà presentato con tutta probabilità il 7 marzo il nuovo iPad, destinato, secondo gli analisti, a superare qualsiasi record di vendite già raggiunto dai suoi “fratelli minori” degli anni scorsi. È stato forse l’iPad 2 a sancire il definitivo successo del tablet targato Apple, un oggetto che è rapidamente diventato di culto e che in molti casi è arrivato a sostituire il personal computer.
Già, ma cosa offre di diverso il nuovo iPad rispetto ai vecchi modelli? In gran parte si tratta di una rivoluzione non tanto estetica quanto interna, con componentistica di primo livello per aumentare le prestazioni del dispositivo. La crescente presenza di applicazioni dedicate solo all’iPad, ormai anche una vera e propria console portatile per videogiochi in grado di rivaleggiare con quelle di Sony e Nintendo, rende infatti necessaria sempre più potenza, mentre per quanto riguarda l’oggetto in sé – dimensioni, peso, materiali e così via – i milioni di esemplari venduti dimostrano che il modello dell’iPad 2 è vincente.
Prima di tutto, l’iPad 3 offrirà una maggiore risoluzione dello schermo, un po’ come l’iPhone 4 aveva visto l’introduzione del “retina display” per i melafonini. In altre parole, la definizione di quanto si vedrà sul tablet sarà molto superiore, con una presenza di pixel decisamente più fitta. La nuova risoluzione infatti sarà di 2048×1536, al posto dei 1024×768 dell’iPad 1 e 2: l’ideale per poter vedere filmati in HD sul proprio tablet e avere un’esperienza di gioco superiore a quella delle varie console portatili. Per quanto riguarda invece le dimensioni fisiche dello schermo, rimarranno esattamente le stesse, e cioè 9.7 pollici di diagonale. L’unica differenza dal punto di vista delle dimensioni riguarda lo spessore, con qualche millimetro in più per l’iPad 3 giustificato dalla maggior necessità di potenza. Il tablet da 8 pollici di cui si è tanto parlato ultimamente, e che rappresenterebbe una via di mezzo tra l’iPad e l’iPhone, secondo il Wall Street Journal non sarà presentato nel 2012, anche se è già in fase di testing nei laboratori di Apple: il suo obiettivo sarà probabilmente quello di contrastare il successo del Kindle Fire nel segmento dei tablet di media misura.

Tornando all’iPad 3, il nuovo schermo sarà supportato da un motore interno all’altezza. Il vecchio chip A5 viene infatti sostituito da uno nuovo e più performante, anche se ancora non si sa se si tratta – come si vociferava sino a qualche settimana fa – di un A6, quad core, oppure di un più semplice A5X prodotto durante lo scorso novembre, con la stessa architettura del precedente. In ogni caso l’incremento di prestazioni sarà notevole, e il maggior spessore del dispositivo è da imputarsi probabilmente a una durata superiore alle dieci ore della batteria, come il vecchio modello. Non mancherà inoltre il supporto alle connettività GSM, CDMA ed LTE. Da non dimenticare anche la fotocamera, uno dei componenti più criticati per la qualità non proprio eccelsa sui vecchi iPad: sarà probabilmente di 8 megapixel e permetterà, oltre alle fotografie, anche conversazioni più piacevoli tramite Facetime, il servizio di videochiamate online dei dispositivi di Apple.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.