Jumping the Broom (film)

0 7

Pubblicizzatissimo ed in arrivo il 6 maggio nelle sale cinematografiche degli Stati Uniti d’America , è in procinto di approdare a fine luglio anche nelle sale nostrane “Jumping the Broom”.
Il film , come d’altronde la stagione richiede , è una commedia con una vena romantica , dovuta essenzialmente al contesto : sarà proprio un matrimonio, infatti , tenuto nella notissima località balneare statunitense Martha’s Vineyard, l’occasione in cui si incontrerano due coppie afroamericane , di estrazione sociale ed economica completamente agli antipodi l’una dall’altra.
Questa completa e assoluta diversità, come l’estrema formalità del contesto , porteranno le due coppie a scontrarsi inevitabilmente, nel corso di tutto il film, in una serie di gag e battibecchi che rendono la commedia molto gradevole.

La regia del film è affidata a Salim Akil , alla sua opera prima cinematografica pronta a volare in tutte le sale del pianeta, grazie anche alla martellante operazione pubblicitaria che è già iniziata per la prima americana della pellicola.
Sebbene il cinema non sia affatto nuovo a questo genere di commedia, il film risulta comunque molto gradevole e piacevole.
Insistendo sui cliché sulla famiglia afroamericana, mettendo a confronto le due realtà dell’America e le sue due facce, senza porsi grandi domande né cercare di andare oltre la classica superficialità della commedia pensata esclusivamente per strappare una risata,il film batte sulla classica immagine degli Stati Uniti Upper Class, quelli con appartamento affacciato su Central Park, contro quella della classica famiglia del Bronx, tra schiocchi di dita , chiasso e linguaggio molto colorito .
Ed il cast è perfettamente a suo agio in ogni singola scena: Angela Bassett è forse il volto più noto del film, circondata da personaggi forse meno conosciuti ma sicuramente anch’ essi appropriati ed adatti alle varie parti.

Julie Bowen , passata nella sua storia cinematografica attraverso film che ne hanno fatto la storia, soprattutto nell’ambito della commedia , come “Un lupo americano a Parigi”, e serial tv drama seguitissimi ed apprezzati negli ultimi anni , la giovanissima Tasha Smith, la Paula Patton già apparsa in diversi film negli ultimi anni, primo fra tutti il bellissimo “Precious”…
Nonostante non venga esplicitato, soprattutto nei trailer e negli articoli di anteprima, le figure , tra quelle che appaiono in tutto il film , che rimangono sicuramente più nel cuore , sono proprio quelle delle donne.
Gli uomini protagonisti del film , nonostante siano piacevoli e divertenti , vengono in qualche modo messi in ombra da questi personaggi femminili divertenti , corposi , importanti ed ingombranti , proprio per la grande completezza dei loro ruoli.
In conclusione , un film davvero piacevole , sebbene non tenti di far riflettere ma cerchi semplicemente di strappare un sorriso ed una risata , da vedere in un dopo cena in un’arena estiva , piacevole chiusura di una giornata di vacanza.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.