Kaspersky (software)

0 1

Kaspersky Internet Security è sicuramente una delle suite maggiormente diffuse e utilizzate. Uscita da poco la versione beta 2012, nel seguito dell’articolo si farà riferimento alla stabile versione del 2011, l’ultima ad essere stata rilasciata ufficialmente sul mercato.

Durante il processo di installazione, il software controllerà la presenza di nuove versioni ed eventualmente provvederà all’aggiornamento dei file datati. Sarà poi possibile procedere con un’installazione “normale” oppure “personalizzata”. Si dovrà infine scegliere tra i vari tipi di protezione: infatti Kaspersky prevede un antivirus per i file e le email, un firewall per il web, la protezione per i software di instant messaging, un antispam, un antibanner e varie application control. Se non si è sicuri di come procedere, basterà seguire l’installazione automatica. Lo spazio richiesto non è sicuramente eccessivo: anche installando tutti i moduli non si arriva a 200Mb.

L’icona principale di Kaspersky è una sfera. Cliccando su questa sfera si aprirà l’interfaccia principale del software. Questa ci permette di avere sempre sotto controllo il sistema, fornendo una chiara sintesi di quello che sta succedendo.

Come spesso succede in questo tipo di software, il programma esegue in background il controllo dei file presenti sull’hard disk. E’ sempre possibile sapere quali file sono stati controllati, guardando in basso nella finestra dell’interfaccia principale.

Per quanto riguarda il resto dei componenti, questi sono divisi in “Online Security”, “System and Application Protection” e “Files and Private Data Protection”.

Nel seguito dell’articolo, si cercherà di dare una panoramica delle potenzialità di questo software.

Il Parental Control è un componente utile per inserire quelli che vengono definiti “lucchetti digitali”: sarà così possibile censurare alcune parole o selezionare un elenco di nominativi che potranno essere contattati sui social network o nei programmi di chat. Inoltre, è possibile bloccare il download di alcuni tipi di file, come ad esempio musica o film, e limitare l’uso del computer solamente ad alcune ore della giornata.

Come prima azione, si consiglia sempre di utilizzare il “Vulnerability Scan”, componente che evidenzia eventuali falle di sicurezza presenti all’interno del computer.

Sarà poi il turno del “Privacy Cleaner”, che si occuperà della cancellazione di cookies, log e altri dati che permettono di rintracciare l’utente su internet, invadendo la sua privacy.

C’è poi il “Web Anti-Virus”, componente aggiuntivo che ha il compito di proteggere la navigazione su web quando si aprono siti che contengono, ad esempio, script apparentemente innocui ma che possono danneggiare il computer.

Ogni impostazione, all’interno di questo programma, è modificabile secondo le proprie esigenze, attraverso il “Protection Center”, dal quale è anche possibile consultare la guida in linea del software.

Kaspersky Internet Security 2011 è un programma semplice da utilizzare, anche per gli utenti meno esperti, ma non si tratta comunque di un software miracoloso. L’utente che utilizza il computer dovrebbe usare il proprio buon senso, evitando ad esempio di aprire allegati di email che recano mittenti sconosciuti o evitando tutti i siti che non sembrano sicuri.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.