La crociera di Virginia Woolf (romanzo)

0 8

Adeline Virginia Woolf nasce a Stephen, periferia di Londra nel 1882. E’ una delle più famose scrittrici, saggiste e persino attiviste inglesi. Ricordata tutt’oggi per il suo impegno attivo nella lotta alla parità tra i sessi, è membro del Bloomsbury Group ” una donna deve avere denaro ed una stanza tutta per sè se vuole scrivere romanzi” è il suo motto preferito.Per la sua formazione è rilevante la sua prima adolescenza, infatti sin dà giovanissima si scontra con la necessità dell’importanza di essere indipendente, cosa che cercherà di realizzare nei limiti delle possibilità concesse nei primi del 900, cosa che per altro creerà più volte scalpore, ma lei la Wolf combattiva, dritta e diretta proseguirà per la sua strada e per le sue lotta.’

La crociera è il primo romanzo della scrittrice inglese, e viene pubblicato nel 1915 con il titolo originario: ” The Voyage out”. Un viaggio all’interno della società inglese attraverso un abile narrazione, semplice e lineare. Come pretesto la scrittrice userà la cronaca di una crociera. Nel proseguire il racconto però non vengono riportati solo avvenimenti, ma i vari personaggi interagiranno tra loro. Magistralmente la giovane Wolf analizzerà tutti gli aspetti della psicologia di ogni personaggio, narrandone i pensieri, le sensazioni, e persino i monologhi interiori. Un bel ritratto dell’ambiente snob di quella Londra dei primi del Novecento.

Come in ogni scritto della Wolf di centrale importanza è la figura femminile ed ecco dunque che tra le pagine coinvolgenti de “La crociera” massima importanza sarà data all’educazione sentimentale ed umana di Rachel Vinrace.Il tempo nel romanzo sembra scorrere lento proprio come accadeva nella società “bene” di quella Londra “capitale del mondo” con i ritmi scanditi dal tea, dalle conversazioni spesso ricamante sul nulla e talvolta dalle improvvise ” illuminazioni”.
Molte però sono le domande che l’autrice si pone in quelle pagine, domande che vogliono indagare la società inglese: ” chi siamo? , chi sono gli altri” pare chiedersi. Ma sopratutto ” perchè la gente non parla di cose veramente importanti?” Al termine della crociera, il background torna ad essere la bella terraferma, quella delle campagne intorno a Londra, quindi partite di tennis, escursioni, balli, imbarazzi, silenzi e relazioni sentimentali.
il romanzo segnerà un passo importante però per lo sviluppo di quella teorie che poi nel corso del secolo sarà riconosciuta come “femminismo”, infatti più volte si noterà come la Wolf rimarca che gli uomini parlano di politica e studiano mentre le donne, compiono una vita parallela a quella maschile, una vita più lenta, a tratti oscura. Il romanzo a tratti è connotato da una prosa psicologica di elevata qualità.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.