“La fabbrica di cioccolato” (film)

0 2

“La fabbrica di cioccolato” è il titolo di un film tratto dall’omonimo romanzo di Roal Dahl. Il film è uscito nel 2005 ed ha una durata di 115 minuti. La regia è di Tim Burton e, fra i principali attori, figurano Johnny Depp, Freddie Highmore, Deep Roy, Helena Bonham Carter e David Kelly. Il film oscilla fra i generi della commedia e del fantasy. E, in una tale situazione, la sua trama sembra quanto meno surreale. La vicenda si svolge intorno ad una coppia di personaggi. Da un lato, c’è il sig. Wonka, direttore della – per l’appunto – fabbrica di cioccolato. Questi si fa venire la bella idea di mettere in cinque tavolette dei biglietti d’oro, una sorta di lotteria a sorpresa che consente ai relativi possessori, la visita – premio presso l’azienda e bonus speciale tutto da scoprire. Dall’altro, c’è Charlie Bucket, un bambino dalle condizioni famigliari assai modeste e dall’amore per il cioccolato, che ha la “fortuna” di risultare uno dei cinque “vincitori”, in compagni di 4 altri bambini, ciascuno con il suo “vizietto”. Il momento più esaltante del film diventa quindi questa fantomatica visita alla fabbrica di cioccolato, dove i bambini vengono a contatto con un vero e proprio “paese dei balocchi”, dove ci sono tante di quelle meraviglie, da stimolare fino all’estremo le loro piccoli grandi manie personali. Senza magari riuscire a controllarle e mettere a repentaglio la loro sicurezza personale. La cosa vale per tutti, meno che per Charlie. Questa sorta di prova selettiva gli dà la possibilità di vincere il bonus accettato in precedenza. Diventare il nuovo direttore della fabbrica di cioccolato. Certo, lui va pazzo per il cioccolato … ma accetterà? E come andrà a finire?
Mi sono fermato qui nel raccontare, perché non c’è gusto a svelare fino in fondo la trama di un film. Inoltre, questa si presenta quanto meno singolare, seppure legata alle vicende del libro. Personalmente, la trovo non solo ricca di molta fantasia, ma anche ambientata nel migliore dei modi e appassionante come poche altre ho avuto modo di affrontare nella visione. In merito ai personaggi, ho parlato della coppia Wonka-Depp e Bucket-Highmore, perché sono quelli che mi hanno colpito di più e i medesimi sui quali si è focalizzata la mia attenzione. Depp, in particolare, mi ha stupito con la sua brillante interpretazione. Un altro elemento che mi ha coinvolto parecchio è lo scavo psicologico dei personaggi. Quei bambini così portati all’eccesso, la caratterizzazione di Charlie, il suo rapporto difficile con il padre ed altro ancora, che in questo momento sfugge alla mia mente.
Consiglio volentieri questo film. È uno di quelli che mi ha sorpreso parecchio in positivo, tanto da parlarne ben volentieri. Anche perchè, è davvero molto piacevole e particolare al tempo stesso.

“La fabbrica di cioccolato” è disponibile in una versione da 2 dvd ed ha un costo di circa 9 euro (più spese di spedizione) sulla piattaforma italiana di Amazon. È il più economico che ho trovato sul web, dove ormai compio la maggior parte dei miei acquisti personali.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.