La seconda notte di nozze (Film)

0 3

Il film esce nelle sale cinematografiche nel 2005, alla regia c’è Pupi Avati, attori protagonisti Antonio Albanese, Neri Marcorè e Katia Ricciarelli. Il film viene accolto positivamente dal pubblico e dalla critica, è molto apprezzata l’interpretazione della cantante lirica Katia Ricciarelli. Per la prima volta sullo schermo, la cantante vince il Nastro d’argento, come miglior attrice, per il ruolo di Liliana Vespero. Il film è un misto di generi, in alcune parti vira più sul drammatico, in altre sulla commedia, dura circa 100 minuti.
Il film è ambientato in Puglia, nel secondo dopo guerra, protagonista della storia è Giornano Ricci, considerato da tutti malato di mente. L’uomo vive nel piccolo paese Torre Canne e fa un lavoro alquanto strano e pericoloso, è considerato da tutti un emarginato, che neppure le scosse ricevute dai medici in manicomio hanno saputo curare. Sempre sporco e con uno strano macchinario in mano, Giordano si occupa di sminare i campi, fa saltare in aria le mine e le bombe cadute durante la guerra. Solitario e cupo vive in una cascina in campagna lontano dalla comunità, le uniche persone a volerlo bene senza giudicarlo sono le sue vecchie zie, due zitelle, che hanno una piccola fabbrica di confetti, Suntina ed Eugenia. La tranquilla monotonia di Giornano, se tale si può definire, viene sconvolta dall’arrivo di una lettera da Bologna, mittente della lettera è Liliana, vedova del fratello. La donna sta vivendo un momento di difficoltà e chiede aiuto al cognato, l’uomo propone alla donna di trasferirsi da lui in Puglia. Le intenzioni di Liliana non sono molto oneste, la donna vedova da pochi mesi ha vissuto di espedienti, è stata costretta dal figlio, un ladruncolo opportunista, a prostituirsi per un pò di cibo e un tetto sopra la testa. Nino, interpretato da Neri Marcorè, vuole approfittarsi dello sprovveduto Giordano e prendere la sua casa. Il ritorno della donna in puglia non è accolto molto bene dal resto della famiglia, ritornano a galla vecchi rancori e ostilità covate nel tempo soprattutto dalle vecchie zie. Giordano invece è felice, da sempre innamorato della cognata, di cui conserva una vecchia foto, chiede alla donna di sposarlo. Il film racconta con tono amaro e malinconico una difficile pagina di storia, fatta di pregiudizi e voglia di riscatto. Nel finale tutto volge ad una lieta conclusione, Liliana e il figlio Nino trovano una casa e Giordano crea una famiglia.
Prezzo del dvd circa 9 euro, un film di cui consiglio la visione sia per l’interpretazione degli attori protaginisti sia per la trama, originale e interessante.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.