Lady Gaga Born This Way (musica)

3 3

Indipendentemente da tutto, Lady Gaga possiede una virtù: mantiene quello che promette.
Non crediamo che in questo nuovo album, la cui data di rilascio è prevista per il 23 maggio, ci sarà un deciso cambio di sonorità, del resto la formula e lo stile scelti da Lady Germanotta si sono dimostrati vincenti, se “The Fame Monster” è stato l’album che ha battuto ogni record di vendite, ci sono tutte le premesse perchè “Born This Way” ripercorra la stessa strada.
La carovana procede spedita e ancora una volta osare sembra essere la parola d’ordine, del resto è questo quello che vogliono i suoi fans, dalla prime anticipazioni fotografiche si vede Lady Gaga che mette in mostra il suo lato B, capelli al vento in posizione plastica e giubbottone con scritto “Born This Way”, si tratta di una promozione che vale più di qualsiasi proclama.

Per ora abbiamo solo delle indiscrezioni di stampa, delle dichiarazioni rilasciate dalla stessa Lady Gaga e un video promozionale, sembra che i discografici abbiano scelto di creare un clima d’ attesa tra i fans e la critica centellinando ogni anteprima, per ora quello che sappiamo è che l’album avrà un’anticipazione il 13 febbraio con la pubblicazione del singolo “Born This Way”, successivamente il 23 maggio verrà pubblicato l’album vero e proprio che conterrà degli inediti e da quanto la stessa Lady Gaga ha dichiarato sembra che abbia voluto registrare un disco di cui fosse soddisfatta, che potesse piacere e che mettesse in risalto le sue qualità artistiche.

Se il nuovo album seguirà la strada tracciata da “The Fame Monster”, avremo ancora una volta un insieme di provocazione, spettacolo e soprattutto voglia di divertirsi, forse oggi la musica pop è molto sessuale, però bisogna riconoscere che Lady Germanotta oltre a puntare alla provocazione dimostra di essere molto creativa, del resto la sua dance fatta di commistioni pop , metal e molto rock and roll ha dimostrato che la sua non è solo la musica di una meteora che ha voluto ripercorrere la strada intrapresa da Madonna.

Con “Borh This Way” Lady Gaga ( o i suoi agenti) hanno ben chiara la strategia per arrivare in cima al mondo. Del resto “Born This Way” sembra essere un disco furbo con la sua voglia di scandalizzare e stupire, ma l’astuzia di Lady Gaga con il suo entourage crediamo riuscirà ancora una volta a creare un disco dal successo esplosivo.

Un album studiato per scalare le classifiche? Sicuramente si, consigliato a tutti ….non solo ai fans di Lady Gaga, del resto molti la scorsa estate canticchiavano “Alejandro” e non erano solo fans ma anche attempati signori…………

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

3 Commenti

  1. eddi dice

    Non capisco mai chi parla di “strategia per scalare le classifiche”.
    questa espressione veniva usata anche per Madonna, al fine di ridurla ad un fenomeno esclusivamente imprenditoriale.
    Ma vorrei vedere quelli che scrivono e pensano in questo modo maneggiare spartiti, muoversi in uno stadio gremito di gente e creare canzoni che restano nell’immaginario collettivo.
    Chi conosce la musica, chi ci lavora “da dentro”, chi sa cosa vuol dire avere il dono dell’armonia e della personalità, sa anche che il progetto per far cassa non esiste, in quanto verrebbe smascherato dal sentire popolare e finirebbe in un attimo. Quante “poverette” abbiamo visto e sentito su Mtv scimmiottare le divinità consolidate, per poi sparire nel nulla? Quanti motivetti canticchiabili non sono mai stati seguiti da album o tournèè?
    Assicuro che scrivere brani semplici e orecchiabili non è affatto facile, e dare a loro anche quell’alone magico che resta nel tempo è ancora più difficile.
    E’ molto più semplice, talvolta, trincerarsi dietro un’astrusa sperimentazione!
    In fenomeni come Madonna o Lady Gaga quello che vince è il carisma, la personalità e l’unicità. Roba che non si compra da un produttore e non si studia a tavolino.
    Che poi, a seguito di tutto ciò ci sia una volontà di vendere mi sembra ovvio, e chi sostiene che si tratta di un atteggiamento capitalistico è schiavo di una visione unidirezionale figlia di certa cultura ottocentesca.
    Un artista propone, mette in piazza, cerca di piacere e se ci guadagna tanto meglio, avrà poi più risorse per sviluppare i suoi progetti. Se poi sceglierà la povertà di mezzi come salvaguardia del proprio partimonio espressivo buon per lui, ma si tratta di altre strade, altrettanto affascinanti e rispettabili.
    Bisogna differenziare.
    E non essere esclusivi.
    Insomma, quando chi scrive queste parole arriverà con qualcosa in mano che ricordi Frozen, Live to tell, Like a prayer, Vogue, Hung up, o anche Speechless, Alejandro o Bad romance allora mi diventerà più simpatico.
    Magari anche mettendo in scena un Girlie Show o creando un immaginario nuovo con la propria faccia.
    A quel punto però, voglio proprio vedere se terrà quei tesori in un umido e povero scantinato, preservandoli dal male capitalistico e dalla sporcizia del gusto comune.

  2. Priscilla dice

    Canzone davvero stupendaaa!!!!! Davvero energica, allegra, un inno alla libertà!!!!! LADY GAGA THE BEST!!!!!! MERAVIGLIOSA.

  3. eddi dice

    Si, molto bella, se però per mesi avessero evitato di dire che sarebbe stata una canzone mai sentita prima, un prezioso capolavoro rivoluzionario l’avremmo apprezzata di più.Insomma, ottimo pezzo, però di innovativo mi pare ci sia ben poco.Se ci riascoltiamo I will survive, oppure Dancing Queen o ancora I feel love ci rendiamo subito conto di cosa significa “perla irripetibile e unica”.C’è da apprezzare qui, la freschezza della musica unita ad un testo molto forte, che aiuterà molti ragazzi e ragazze ad alzare la testa.Questo va riconosciuto.Non resta che aspettare l’album, anch’esso gravato dal peso di dichiarazioni che lo definiscono come qualcosa che cambierà per sempre la musica.Mah, staremo a vedere.Per ora Born this way non cambia niente, se non l’aria stantia accumulata dalle numerose quanto inutili starlette di Mtv.

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.