L’albero della vita (Film 2011)

0 3

L’albero della vita, (titolo originale “The tree of life”) è un film del regista Terrence Malick, con Sean Penn, Brad Pitt, Jessica Chastain, Fiona Shaw e Joanna Going. Inizialmente, l’uscita della pellicola, era prevista per dicembre del 2009 ma è stato distribuito a partire da maggio 2011. Il film è ambientato in Texas, negli anni cinquanta ed è la storia di Jack O’Brian, primo di tre fratelli. Jack è un bambino difficile perchè sotto la sua rabbia, nasconde il dolore di non essere amato dal padre, autoritario ed esigente. Sarà un evento traumatico a far riflettere lo spettatore su quello che è realmente l’albero della vita, l’intreccio tra morte e vita, mentre la società si evolve, cambia mentalità e gli edifici si sostituiscono ai parchi. La famiglia è il punto centrale della narrazione di Malik, poichè è in quel nucleo che la personalità dell’individuo inizia a formarsi ed a modellarsi. Nel film contano solo i sentimenti, tutto il resto è passeggero, inutile. E’ innovativo l’uso delle immagini nel film, dove il regista cerca di conciliare degli argomenti profondi che convogliano in una visione cristiana della vita, nella speranza di un nuovo domani dopo la morte, con il difficile compito della narrazione.

Il film non è stato accolto positivamente dalla critica ma la risposta del pubblico, in seguito alla prima cinematografica, ha ribaltato le aspettative, riscuotendo sei minuti di applausi.

“L’albero della vita” è il quinto film del regista ed è il vincitore della Palma D’Oro di Cannes nel 2011. Il montaggio del film ha richiesto due anni di lavoro, poichè è curato nei minimi dettagli e ad una prima visione, probabilmente, è difficile catturarne i particolari, che sono fondamentali per la narrazione e per il messaggio che il regista intende inviare ai suoi spettatori. Sono presenti canoni non prettamente classici, come l’uso frequente della voce narrante di fondo oppure la colonna sonora che accompagna quasi tutto il film. Tuttavia, i film di Malik si inquadrano quasi sempre in una esperienza fuori dal comune, dove è necessario accettare una tecnica cinematografica del tutto diversa dalla maggior parte dei registi attuali. Sean Penn ha eseguito una interpretazione magistrale del protagonista, così come Brad Pitt ha interpretato il difficile ruolo del padre autoritario. Il regista non ha rilasciato dichiarazioni dopo l’uscita del film, lasciando ai suoi spettatori l’interpretazione della sua opera che non permette vie di mezzo, o si ama, o si odia.
Forse non tutti sanno che Terrence Malik ha debuttato nel 1973 con il Film “La Rabbia Giovane” e da quell’anno ha prodotto solo 3 film, fino a questo che è stato circondato da un alone di mistero misto ad una trepidante attesa per il lavoro di uno dei registi più particolari del nostro secolo.
In questo caso, però, i tempi si sono dismostrati maturi per attribuirgli l’ambito riconoscimento della Palma d’Oro di Cannes 2011.

Merito forse della giuria presieduta da un lungimirante mito del cinema come Robert de Niro?

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.