Le cronache di Narnia (film)

0 2

Le cronache di Narnia: il viaggio del veliero (in lingua originale The chronicles of Narnia: the voyage of the dawn treader) è un film diretto nel 2010 da Michael Apted, prodotto da Walden Media e da 20th Century Fox, ispirata al romanzo Il viaggio del veliero, quinto capitolo de Le cronache di Narnia, scritto da C.S. Lewis.
Mentre Susan è diretta negli Stati Uniti insieme con il padre, e Peter si reca nella casa del professore, Edmund e Lucy Pevensie vengono ospitati da Eustace Scrubb, loro cugino, a Cambridge. Un giorno, mentre sono intenti a guardare un dipinto rappresentante un veliero, dal quadro esce acqua: i tre all’improvviso vengono risucchiati, e si ritrovano nelle acque di Narnia. Qui salgono a bordo del Veliero dell’Alba, a capo del quale si trovano gli amici Ripicì e Re Caspian, il quale è in cerca dei sette Lord costretti all’esilio da Miraz, malvagio usurpatore. Ecco, quindi, che il Veliero giunge su un’isola all’apparenza deserta, ma che in realtà è abitata da mercanti di schiavi che catturano Eustace, Lucy, Caspian ed Edmund. Una volta imprigionati, ritrovano Lord Bern, il quale illustra loro i sacrifici cui vengono sottoposte le vittime. Gli altri sei lord, invece, sono andati in cerca della sorgente della nebbia verde origine dei sacrifici. Riusciti a liberarsi, Lord Bern regala la propria spada a Caspian. Il gruppo, così, può ripartire, e si ritrova su un’altra isola, dove Lucy viene portata via da creature invisibili, che la obbligano a recarsi a casa di un mago e a pronunciare la formula che consentirà loro di tornare visibili. A dire il vero, il mago vuole solo proteggere dalla nebbia questi esseri, chiamati tontopodi. Il mago, comunque, rivela che per sconfiggere la nebbia è necessario trasportare le spade sei sette lord sulla tavola di Aslan. Nel frattempo, Lucy ruba al mago un incantesimo che le consenta di trasformarsi in Aslan, della quale invidia la bellezza, ma la sorella appare improvvisamente per invitarla a non sottovalutarsi mai. Il gruppo, quindi, arriva su un’isola vulcanica, dove trovano il corpo di Lord Restimar, che è volato in un’acqua speciale che trasforma tutto in oro. Mentre Edmund litiga con Caspian, accusato di metterlo in disparte, Lucy riesce a farli riappacificare. I problemi, però, non sono finiti, perché al ritorno sulla nave Eustace, trasformato in drago, dopo aver trovato un tesoro, attacca gli ex compagni di viaggio. Nel tesoro, tuttavia, viene ritrovata la spada di Lord Octisian, mentre Eustace e Ripicì diventano amici. Si giunge, infine, a Ramandù, dove vengono ritrovati altri tre Lord. Ecco apparire Liliandil, una ragazza che spiega che l’ultimo lord si trova sull’Isola delle Tenebre. Si tratta di Lord Rhoop, il quale colpisce Eustace. Quest’ultimo, però, viene salvato da Aslan, che gli ridà forma umana. A Ramandù vengono radunate tutte le spade, e la nebbia scompare.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.