Liposuzione (bellezza)

0 0

La liposuzione è ai primi posti tra gli interventi di chirurgia estetica praticati con maggiore frequenza. Il nostro secolo, purtroppo, veicola attraverso i media, costantemente, un modello di donna molto magro (molto spesso arrivando ad eccessi poco sani) lontano da quello che può essere il fisico delle donne comuni e che induce, di conseguenza, molte donne a sentirsi inadatte e non attraenti. Pertanto, sempre più frequentemente ,si ricorre all’intervento di liposuzione, molto spesso però ignorandone quelli che sono i potenziali rischi concreti. Una delle conseguenze più frequenti è la mancata soddisfazione di aspettative troppo alte, da parte sopratutto di donne che ricorrono a quest’intervento esclusivamente per emulare un modello estetico e non per un reale bisogno. Infatti la liposuzione non è un intervento adatto per chi volesse perdere peso o ridurre la propria taglia, ma è utile solo nei casi di eccessi adiposi localizzati che distorcono la silouette al di là del peso corporeo e che anche a seguito di diete mirate comunque rimangono.
Un altro possibile rischio a seguito di quest’intervento è la formazione di irregolarità cutanee dovute fondamentalmente ad una scarsa elasticità della pelle che tende ad apparire eccessivamente rilassata. Il chirurgo plastico dovrebbe essere in grado di valutare la possibiltà di questo risultato e sconsigliarlo se necessario. Per ovviare a queste irregolarità cutanee, nel caso in cui non dovessero riassorbirsi nel corso dei giorni, si può ricorrere a massaggi mirati o ad un secondo intervento specifico per casi del genere.
Purtroppo la maggior parte delle volte il costo di questi interventi di revisione è a carico del paziente, anche nei casi di mancato avviso da parte di medici poco coscenziosi.

Al di là delle imperfezioni causate dall’operazione, con la liposuzione potranno diventare ancora più evidenti quelle che sono le asimmetrie proprie della siloutte della paziente. In questo caso non si tratta di una mal riuscita dell’intervento ma soltanto di una conseguenza logica. Pertanto nel caso in cui fosse un rischio concreto il medico dovrebbe sconsigliare la liposuzione o quantomeno avvisare il paziente e lasciare a lui la scelta finale, anche perchè, nel caso delle asimmetrie, non sarà più possibile fare nulla una volta fatto l’intervento.
Uno dei rischi maggiori della liposuzione, così come qualunque altro intervento ad anestesia locale, è proprio la complicazione anestesiologica. Nonostante sia efffettuata con grande attenzione e le dosi siano basse, quindi generalmente molto sicure, c’è il rischio comunque di complicazioni anche gravi se non addirittura fatali. In linea di massima è sconsigliabile effettuare liposuzioni con volume di liquido aspirato maggiore a 1.500 cc. in anestesia locale.
Anche le infezioni sono una possibile conseguenza dell’intervento a cui dovete prestare molta attenzione, nonostante sia comunque una possibilità davvero rara. Generalmente si possono curare queste infezioni con l’assunzione di antibiotici ma alcune volte bisogna ricorrere ad un drenaggio che lascerà una cicatrice evidente.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.