Mammuth (film)

0 1

Serge Pilardosse non può essere definito un uomo comune, sia per il suo carattere taciturno ma anche per il suo aspetto fisico. Egli è un uomo molto corpulento e con capelli lunghissimi nonostante la sua età.
Serge ora ha compiuto 60 anni e il titolare del mattatoio dove lui lavora decide di concedergli la pensione essendo il suo migliore dipendente e conoscendo l’età prematura in cui ha iniziato a lavorare.
Per poter andare in pensione e quindi raggiungere gli anni di contributi necessari deve però dimostrare le sue occupazioni lavorative precedenti a quella del mattatoio.

Sospinto dalla moglie Catherine non si perde d’animo e decide di recuperare la sua vecchia moto, la mitica Mammuth da cui ha ottenuto anche il suo soprannome.
Serge inizierà a viaggiare a ritroso nel suo passato rivisitando luoghi e rincontrando persone conosciute tanto tempo fa, sperando di ottenere i suoi sospirati documenti; ad accompagnarlo ci saranno anche le visioni della ex fidanzata defunta tanto tempo fa.
Andrà in contro a molte difficoltà anche per il suo carattere particolare e scontroso ma finalmente riuscirà a trovare la via per una vita felice e serena.

Mammuth è una commedia francese del 2010 girata da Gustave De Kevern e Benoit Delèpine con la presenza nel cast del grande Gerard Depardieu nei panni dello stravagante Munch Mammuth.
Il film riesce a farsi apprezzare fin da subito grazie principalmente ai protagonisti bizzarri che lo popolano, la narrazione è invece piuttosto lenta senza particolari avvenimenti ma riuscirà a strapparci qualche sorriso.
Lo stile del film è formato commedia alla francese ma con un forte spirito di avventura alla road movie, molto apprezzato dal pubblico di questi periodi.
Il punto di forza del film è riconducibile sicuramente alla figura di Serge interpretata in maniera sublime dal sempre grande Depardieu che si è pure lasciato crescere una folta chioma di capelli. Il film rappresenta anche uno spaccato della società moderna ormai alla deriva dove opportunismo ed egoismo ormai prevaricano su valori morali ben più altruistici.

Passando alle caratteristiche tecniche della pellicola possiamo dire che è un buon prodotto a partire dal cast composto da attori più o meno conosciuti ma tutti validi.
I due registi hanno deciso di utilizzare una fotografia poco curata e una regia molto basilare per aumentare la crudezza della pellicola che ad alcuni tratti, attraverso scene un pò scomode, riuscirà a colpire lo spettatore.

In conclusione consiglio Mammuth a tutti gli amanti di Depardieu che lo troveranno in forma smagliante e in un ruolo tutt’altro che semplice. Un film che potrà essere guardato con divertimento dagli amanti dei road movie e delle commedie grottesche.

Il film è uscito sul grande schermo in Italia alla fine del 2010, in Francia ha ottenuto un buon successo di spettatori dando conferma alle abilità della coppia di registi francesi De Kevern e Delèpine. Ora il dvd di Mammuth si può trovare tranquillamente in qualsiasi videonoleggio o acquistabile in negozi specializzati o anche online a un prezzo che si avvicina ai 15 euro.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.